Nelle ultime sessioni di mercato tra Torino e Parma, avversarie lunedì, ci sono state diverse trattative ma nessuna andata a buon fine

Lunedì sera è in programma una gara molto importante per quanto riguarda la lotta salvezza. Il match Torino-Parma sarà soprattutto fondamentale per la squadra di Nicola. Infatti i ducali, penultimi in classifica con 20 punti, con un piede già in serie B si aggrappano solo all’aritmetica. Tra il club granata e la società emiliana nelle ultime due sessioni di mercato ci sono stai diversi intrecci di mercato ma tutti alla fine non sono andati a buon fine. Iniziando dall’estate scorsa, con il possibile scambio tra portieri che avrebbe visto protagonisti Sirigu e Sepe, per poi passare alle trattative riguardo Verdi, Bonazzoli e Kurtic a gennaio. Tante discussioni ma poi alla fine è tutto sfumato.

L’ipotesi dello scambio Sepe-Sirigu di quest’estate

L’ultimo giorno di mercato della scorsa estate, tra i corridoi dello Sheraton di Milano, era nata l’idea di un possibile scambio tra Salvatore Sirigu e Luigi Sepe. Ad inizio mercato il portiere granata sembrava molto vicino all’addio al Toro e il portiere gialloblù per Vagnati era il principale indiziato per sostituire il numero 39 granata. Anche nelle ultime ore di mercato ci fu un tentativo di portare Sepe all’ombra della Mole e successivamente, nella discussione riguardante lo scambio tra portieri, uscirono i nomi anche di Alberto Grassi e Cristian Ansaldi. Ma con un secco “no” da parte dei ducali la trattativa tramontò e non se ne fece nulla. Un’idea quindi nata e svanita in pochissime ore.

A gennaio i confronti su Kurtic, Verdi e Bonazzoli

Anche nell’ultima sessione di mercato, ovvero quella invernale, ci furono diverse chiacchierate tra la società granata e il Parma, con diversi nomi sul piatto. Il Torino fece un tentativo per riportare Kurtic in granata. Il centrocampista gialloblù che vestì la maglia del Toro dal gennaio 2014 al termine di quella stagione, manifestò l’intenzione di voler tornare nel capoluogo piemontese ma il Parma chiuse le porte e la trattativa saltò. Invece per quanto riguarda la società emiliana ci furono delle chiacchierate con la dirigenza granata per parlare di Verdi e di Bonazzoli. L’attaccante ex Sampdoria fu molto vicino a firmare per il Parma ma tutto sfumò perché i ducali non erano riusciti a liberare un posto in rosa per fargli spazio. E chissà che uno di questi giocatori non possa risultare decisivo lunedì sera.

Davide Vagnati e Urbano Cairo
Davide Vagnati e Urbano Cairo

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-04-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa

Per fortuna che Ansaldi non è stato ceduto al Parma. Ci saremmo noi al posto loro, se così fosse.

Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa

Col magico Rodriguez a spadroneggiare sulla fascia sx.

granatadellabassa
granatadellabassa
5 mesi fa

Sai che acquistoni: Sepe e Kurtic!

ardi06
ardi06
5 mesi fa

Così il Gallo, ma pure bremer ad esempio, li convinci sicuramente a rimanere nel Toro

4 maggio, poche novità rispetto al 2020: celebrazione al Fila e niente messa a Superga

La Maratona convoca i tifosi al Filadelfia: “Carichiamo la squadra per il Parma”