Dal suo arrivo a Torino, Praet è spesso stato a rischio, in dubbio o proprio in infermeria: gli infortuni sono un limite

Non è mai stato inscalfibile, il fisico di Dennis Praet. Tantomeno da quando in estate è sbarcato a Torino con l’obiettivo di rimettersi in gioco, dopo una faticosa avventura in Premier League col Leicester. Il belga è sempre stato al di sotto del cento per cento, negli ultimi tre mesi. Adesso ci ha pensato la sosta, e la Nazionale, a mettere di nuovo in allarme Juric. Dennis è tornato in città, saltando la partita contro il Galles, per un edema al vasto intermedio della coscia sinistra: difficilmente ci sarà con l’Udinese, nonostante i primi esami abbiano scongiurato lesioni. Oltreché sul Toro, il nuovo stop pesa sul morale del calciatore.

Il lungo stop, il ritorno e i tanti problemi

Basta riavvolgere il nastro. E ripartire da quell’infortunio subito a Reggio Emilia, nella partita contro il Sassuolo che era anche il suo esordio da titolare. Il bicipite femorale va fuori posto, lui sta fermo quattro partite. Poi torna, ma stavolta è la caviglia a tormentarlo: i dottori lo rimettono in sesto per miracolo, lui gioca contro Genoa e Milan, a tratti incantando. D’altronde la sua qualità è indiscutibile tanto quanto la sua fragilità.

Praet k.o. anche in Nazionale. E ora il Toro non deve forzare i tempi

Contro la Sampdoria gioca la sua miglior partita e va anche in gol. Poi, Juric riporta tutti coi piedi per terra prima della trasferta di La Spezia: è affaticato, dice, non riesce a recuperare dopo il grande dispendio di energie. Invece gioca, alla fine, ma restando in ombra per larghi tratti. Contro ogni logica – perché non preservarlo? – va in Nazionale: prima si ferma per precauzione, poi torna a Torino in anticipo. I muscoli lo hanno tradito un’altra volta. Ora il Toro spera di recuperarlo in fretta, ma forzare i tempi è rischioso: visti i trascorsi di Praet, non si può accelerare troppo.

Dennis Praet
Dennis Praet
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-11-2021


22 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Filippo Bull
Filippo Bull
8 mesi fa

Dati di Traansfermarkt: 19/20 infortunio polpaccio, 20/21 infortunio ginocchio,infortunio coscia (fuori circa 3 mesi). Questo è Praet al Leicester,solo x dovere di cronaca,x nn scrivere notizie farlocche. Nessuno discute il valore di Praet,si vede che è giocatore di categoria superiore. Si discute che un giocatore così di livello nn è… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
8 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

Ha avuto un paio di infortuni, ma da qui a prevedere che si infortunasse anche quest’anno ce ne va…
Poi se vuoi criticare Cairo fai pure, io di certo non lo difendo, ma su Parete lascia perdere per favore, che uno così a centrocampo non si vedeva da anni

Filippo Bull
Filippo Bull
8 mesi fa
Reply to  toro e basta

Se leggevi bene cosa ho scritto ho detto nessuno discute il giocatore Praet,anche un cieco vede che è bravo. Poi x prendere buoni giocatori bisogna che siano integri. Già cn Mandragora si è rischiato visto che arrivava da un brutto infortunio. Poi certo che critico Cairo,continua a prenderci x i… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
8 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

” A ne nn sta bene che siano arrivati giocatori bravi” e ti senti tifoso del Toro? Il mondo è bello perché è vario. Ho letto bene, non ti preoccupare. Credo anche che tu abbia la sfera di cristallo come @madde. Su Pjiaca io sono contento che il toro lo… Leggi il resto »

natali giancarlo
natali giancarlo
8 mesi fa

Dobbiamo allora ritenere che sia errato il titolo dell’articolo?Praet e Pjaca sono certamente giocatori di livello che “a condizioni normali”mai,a mio parere,sarebbero approdati al Toro.Il prestito conferma tale ipotesi e quanto al riscatto…La cosa che più m’infastidisce sono le affermazioni da “miles gloriosus” di Cairo:ho “acquistato” giocatori forti…Ci considera dei… Leggi il resto »

Filippo Bull
Filippo Bull
8 mesi fa

Concordo. Poi ovvio che nn possiamo pensarla tutti allo stesso modo. Anche secondo me, fossero stati a posto,nn sarebbero arrivati. Rimane sempre un’opinione. Poi i difensori di ci saranno sempre.

toro e basta
toro e basta
8 mesi fa

In effetti, hai ragione è proprio sbagliato il verbo “acquistare”, sono tutti prestiti con opzione di riscatto tranne Zima.
L’unica nota positiva, se mi permetti, è che se continueranno ad essere infortunati, non si dovranno acquistare per forza.

Filippo Bull
Filippo Bull
8 mesi fa
Reply to  toro e basta

Il prestito cn diritto la trovo una cosa intelligente. Valuti un anno il giocatore poi decidi cosa fare. Meglio così che fare acquisti sbagliati è costosi come Verdi. Ma se pensi sempre che possa andarti bene prendendo in prova giocatori cn evidenti problemi fisici fai poca strada. Pjaca sono anni… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
8 mesi fa

Di cristallo? Per me è esagerato definirlo così. E come sarebbe stato definito Messias che da inizio campionato non ha mai fatto neanche una partita, se fosse venuto al toro? Gli infortuni ci sono sempre e possono capitare. Praet non lo poteva sapere nessuno che avrebbe avuto questi guai muscolari… Leggi il resto »

Torino, ecco il trend dopo le altre soste: il bilancio

Torino-Udinese, bilancio in favore dei granata: ma quell’ultimo precedente…