Tanta fiducia da parte del tecnico croato nei confronti del trequartista serbo, che dovrà giocarsi al meglio le sue carte

Costruire è tra gli imperativi che stanno alla base del lavoro di Ivan Juric in granata. In tanti hanno migliorato il proprio rendimento sotto la sua guida, passando da essere considerati in discussione a imprescindibili. Una qualità che caratterizza da sempre l’operato del croato, ora al lavoro per riuscire a tirare fuori il meglio da uno dei suoi in particolare: Nemanja Radonjic. Nelle gerarchie dell’allenatore è alle spalle di Miranchuk e Vlasic e spesso si è dimostrato poco costante. Juric però si fida del suo giocatore e in conferenza stampa ha spiegato perché.

Juric: “Radonjic? È capace di farti vincere le partite da solo”

Radonjic non è fumoso. E’ un ragazzo che stiamo costruendo. Ieri secondo me ha fatto un grande passo in avanti perché si è presentato con una grande voglia di allenarsi“, queste le dichiarazioni del tecnico nella conferenza di presentazione in vista della sfida contro la Salernitana, che ha continuato così: “E’ un giocatore che è estremamente forte in certe situazioni, capace di farti vincere le partite da solo come fatto contro Monza, Cremonese e Sampdoria“. Parole al miele per l’ex Marsiglia, che ora dovrà dimostrarsi all’altezza.

Toro, grandi aspettative sul serbo, meno costante del predecessore Brekalo

Le aspettative ad inizio stagione erano sicuramente molto alte, soprattutto dopo l’inizio col botto avuto da Radonjic. Tre dei quattro gol totali realizzati sono infatti arrivati nei primi mesi, a conferma delle sue qualità tecniche. La poca costanza si è però fatta sentire, cosa che invece non aveva il suo predecessore Brekalo, come sottolineato da Juric: “Non è un giocatore come Brekalo che faceva prestazioni costanti, io credo però molto in Radonjic”. La fiducia del tecnico c’è, così come la voglia di fare bene da parte sua. Dal dire al fare c’è però di mezzo il mare ed è quindi ora per lui di dare più concretezza a ciò viene fatto in campo.

Nemanja Radonjic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-01-2023


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Steppenwolf
Steppenwolf
23 giorni fa

Per me Rado va supportato psicologicamente rinforzandone il carattere. Lui deve essere giustamente fiero del suo dribbling e del suo scatto ma deve imparare a vedere i compagni perchè non sempre puoi liberarti del difensore, specie se l’avversario gioca chiuso e non hai praterie davanti a te. E deve convincersi… Leggi il resto »

leftwing
leftwing
23 giorni fa
Reply to  Steppenwolf

Hai ragione.

leftwing
leftwing
23 giorni fa

Le ali di questo tipo, cioé le vere ali, sono spesso individualiste: si fidano troppo della loro velocità e della loro abilità nel dribbling, puntano l’uomo e 8 volte su 10 ci vanno a sbattere.Le grandi ali ci vanno a sbattere, poniamo, 5 volte e inoltre sanno quando bisogna passare… Leggi il resto »

BiriLLo
BiriLLo
23 giorni fa
Reply to  leftwing

Sempre intrigante leggerti… Anche Ardiles non era niente male..

leftwing
leftwing
23 giorni fa
Reply to  BiriLLo

No, caro amico, non era per niente male…Neanche Best. E neanche Meroni, se solo non ce l’avessero ammazzato in tenera età.

granatadellabassa
granatadellabassa
23 giorni fa

Gran colpo acquistare a soli due milioni uno come Radonjic! Ad oggi il bilancio è ampiamente positivo e vi sono prospettive di miglioramento. Avanti così.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
23 giorni fa

D’accordissimo.
Rapporto prestazioni/costo assolutamente strapositivo

Sanabria, ora i gol: contro la Salernitana tocca di nuovo a lui

Salernitana-Torino: dove vedere la partita in TV e streaming