Torino, bilancio del 2020 in perdita: le cessioni estive possono bilanciarlo

Torino, anche il bilancio del 2020 (per ora) è in rosso: cessioni estive per bilanciarlo?

di Andrea Piva - 25 Aprile 2020

Il Torino ha chiuso il 2019 con una perdita di 13,9 milioni di euro, con il riscatto del cartellino di Verdi anche i conti del 2020 hanno il segno meno

Nel 2018 il bilancio del Torino si era chiuso con una perdita di 12,3 milioni di euro e anche quello del 2019 è stato caratterizzato dal segno meno: -13,9 milioni. Nel 2020, finora, le cose non stanno andando molto meglio tra i mancati incassi allo stadio – dovuti allo stop del campionato – e quei 20 milioni (più 2 legati ai bonus) da versare al Napoli per il riscatto obbligatorio del cartellino di Simone Verdi. Il bilancio continua a essere in rosso, anche se va ricordato che 12 milioni verranno recuperati dalla cessione a titolo definitivo di Kevin Bonifazi alla Spal (a gennaio è stato ceduto con la formula del prestito con obbligo di riscatto). Proprio dal calciomercato, quando riaprirà, Urbano Cairo potrebbe reperire i fondi per equilibrare i conti.

Calciomercato Torino: le cessioni possono equilibrare il bilancio

D’altronde non è certo un mistero che, a differenza di quanto accaduto un anno fa, la prossima sessione di mercato potrebbe essere contraddistinta anche da alcune cessioni eccellenti, su tutte quelle di Nicolas Nkoulou e di Armando Izzo, due dei calciatori più corteggiati della squadra granata. Due big per il Torino, entrambi nel giro delle rispettive nazionali. A queste potrebbero poi aggiungersi alcune cessioni minori, tra le quali quelle dei vari Lucas Boyè, Vanja Milinkovic-Savic e Vitalie Damascan, giocatori attualmente in prestito ma che non rientrano più nei piani dei granata.

Nel 2017 l’ultimo bilancio positivo

Se è poi vero che il bilancio del 2017 del Torino si era chiuso con utile di addirittura 37,2 milioni (dovuto in particolare alla cessione di Davide Zappacosta al Chelsea nelle ultime ore del mercato estivo) e i conti del triennio sono quindi positivi (+11 milioni), è altrettanto vero che Urbano Cairo si è sempre dimostrato molto attento alla gestione delle finanze e difficilmente farà registrare un terzo bilancio in negativo, peggiore anche del precedente.

Urbano Cairo
Urbano Cairo, presidente del Torino e di RCS

12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
radice10
radice10
7 mesi fa

Bene, ma vai a capire perché gli altri che ho postato non sono stati evidenziati, ah..saperlo?

radice10
radice10
7 mesi fa

Ok, pur con la mia testardaggine constato che mi devo arrendere nel commentare il contenuto di questo articolo, quelli che avevo postato erano commenti corretti e di elogio al Dott. Piva per come lo ha esposto e del quale condivido buona parte. Citerei solo brevemente la mia sorpresa nell’apprendere la… Leggi il resto »

radice10
radice10
7 mesi fa

Spett.le Direzione ho postato un mio primo commento ma non mi è stato pubblicato, l’ho ripetuto una seconda volta financo una terza volta ma niente. Trattasi di un problema tecnico? O cosa altro invece?