Gaston Ramirez è rimasto il principale obiettivo del Toro fino all’ultimo. Questa sera però scenderà in campo da avversario

Torino-Sampdoria di questa sera Gaston Ramirez avrebbe potuto viverla e giocarla con la maglia granata, anziché con quella della Sampdoria. Pupillo di Marco Giampaolo, in estate era stato seguito da Davide Vagnati ma la trattativa è saltata proprio nelle ultime ore di mercato per il no del calciatore uruguaiano, che avrebbe accettato l’offerta del Torino solamente se gli fosse stato garantito un ingaggio ben più ricco di quello proposto.

Torino: Ramirez e il no per 200.000 euro

La partita contro i blucerchiati ha quindi un valore particolare per il Torino, che ancora non ha digerito il rifiuto all’ultimo dell’uruguaiano. “Il problema è l’ingaggio del calciatore, perché quanto offerto dal Torino non è sufficiente” aveva spiegato l’agente di Ramirez, Pablo Betancourt, ai microfoni di Toro.it. La distanza di 200.000 euro non è stata colmata e questa sera l’uruguaiano potrebbe scendere in campo ma da avversario. Resta infatti in ballottaggio con Quagliarella, ma la doppietta segnata nell’ultimo precedente tra i due club potrebbe favorirlo. Alla Samp dal 2017 ha collezionato un totale di 104 presenze, coronate da 16 gol e 18 assist. Il Toro dovrà stare attento, ma tentare il tutto per tutto anche per ottenere una rivalsa personale.

Gaston Ramirez
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-11-2020


Torino-Sampdoria, i precedenti: dall’ultima di Meroni alla prima volta di Longo

Sampdoria a secco di vittorie da un mese, il Toro in casa non ha mai vinto