Walter Mazzarri valuta l’ipotesi di far esordire Simone Zaza dal primo minuto contro l’Inter: l’attaccante è in ballottaggio con Iago Falque

Zaza sì, Zaza no: la telenovela legata all’attaccante è durata tutta la sessione di calciomercato estiva e solo allo scadere i granata sono riusciti a mettere a segno quello che indubbiamente è uno dei colpi più importanti, anche dal punto di vista economico, del Toro. Adesso, però, l’attesa di scoprire il suo futuro si è trasformata in attesa di vederlo all’opera e domenica prossima, contro l’Inter, potrebbe arrivare la sua prima occasione. Il tecnico granata Mazzarri, infatti, sta pensando proprio all’ex Sassuolo per affiancare Belotti con l’obiettivo di scardinare le difese neroazzurre e centrare il primo grande risultato di stagione. Una prima chance alla quale Zaza dovrà già rispondere presente. Ma la titolarità contro l’Inter non è ancora certa.

Zaza, esordio vicino ma il ballottaggio è con Falque

Se da un lato Mazzarri pensa alla possibilità di far esordire Zaza contro l’Inter, mettendo alla prova per la prima volta non solo l’attaccante ma anche la coppia Belotti-Zaza, dall’altra la scelta non è così semplice. Lanciare l’attaccante del Sassuolo contro i neroazzurri, infatti, implicherebbe rinunciare a Iago Falque. Una decisione non semplice da prendere. L’attaccante, nonostante il cambio di ruolo, ha continuato a dimostrarsi fondamentale per il Torinoe rinunciare al giocatore, per Mazzarri, non sarà certamente semplice. Ecco dunque che l’eosrdio ufficiale di Zaza potrebbe non arrivare dal primo minuto. Il neoacquisto granata, infatti, potrebbe subentrare proprio a Iago Falque a partita in corso.

Zaza-Falque, primo ballottaggio in vista: Mazzarri deve trovare il giusto equilibrio

L’alternanza tra i due attaccanti sarà con ogni probabilità uno dei temi ricorrenti di questo campionato. Una situazione per cui Mazzarri dovrà trovare il giusto equilibrio per esaltare e valorizzarre entrambi gli attaccanti e per regalare al Toro una coppia di bomber in grado di trascinare i granata, insieme a Belotti. Alla vigilia della sfida contro l’Inter, tuttavia, i dubbi di Mazzarri non possono non tenere conto anche delle “polemiche”  seguite alla sfida contro la Roma. Falque ha richiesto esplicitamente maggior rispetto aprendo di fatto le porte del mercato e mettero in panchina, letteralmente, non sarebbe solo rischioso in termini di risultati in campo, ma anche per il futuro dell’attacante in granata che di certo non è disposto a fare la riserva. Come d’altronde lo stesso Zaza. La coppia di attaccanti è certamente un arma in più per il Toro: adesso sta a Mazzarri trovare l’equilibrio ideale per tutti.


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bischero
Bischero
3 anni fa

Per quel poco che ho imparato a conoscere Mazzarri non credo che parta dall inizio con Zaza. Il mister fa della condizione atletica un aspetto fondamentale e non so fino a che punto Simone sia ok. È l ultimo arrivato e deve inserirsi nei meccanismi. Se poi consideriamo che siamo… Leggi il resto »

MondoToro
MondoToro
3 anni fa

Qualsiasi onesto e sano di mente non l’avrebbe mai preso.

Giankjc (Gianky1969)
Giankjc (Gianky1969)
3 anni fa

Se giocano (fuori casa e con l’Inter) Belotti e Zaza, quest’ultimo dopo soli 10gg dal trasferimento e quindi senza considerare la meticolosità, i meccanismi “complessi” (?) e la puntualità degli allenamenti a porte chiuse del testün, sarebbe davvero un brutto segnale per Iago. L’unica vera possibilità è il cambio di… Leggi il resto »

Meité non si nasconde: “Obiettivi? Andare in Europa e vincere la Coppa Italia”

Mazzarri-Spalletti, dai duelli tattici alle colorite strette di mano