Torino-Udinese, la probabile formazione di Longo | Serie A 2019/2020

Torino, la carta Aina e il dubbio Zaza: Longo cambia poco contro l’Udinese

di Francesco Vittonetto - 23 Giugno 2020

La probabile formazione del Torino contro l’Udinese: Longo verso la conferma della difesa a tre, Aina può prendersi una maglia, ma non a spese di Berenguer…

Che l’obiettivo salvezza passasse principalmente dalle prime due partite dopo il ritorno in campo, Moreno Longo lo sapeva da tempo: pareggiata la prima, contro il Parma, ora il tecnico punta a trionfare nella seconda, contro l’Udinese, per mettere già una distanza considerevole tra sé e la zona rossa. Quella da fuggire a ogni costo. Lo spirito che il tecnico ha ammirato contro i ducali ha messo il Torino “sulla strada giusta”, per usare proprio le sue parole. Ora però servono i tre punti, perché senza una vittoria resterebbe solo tanta incertezza.

Meité e Aina: conferme e novità verso l’Udinese

Proprio i segnali positivi osservati nell’uscita di sabato indurranno Longo a cambiare il meno possibile. Ecco perché compariranno gli stessi interpreti nella difesa a tre, ovvero Izzo, Nkoulou e Bremer. “Lo schieramento visto oggi potrebbe essere riproposto”, ammetteva l’allenatore dopo il pari: e così sarà.

A centrocampo la novità sarà Ola Aina. Il 34 è entrato bene in partita e ha buone chance di partire dall’inizio. Si piazzerà a sinistra, con De Silvestri sulla fascia destra e i confermati Rincon e Meité (che ha convinto) al centro. Ansaldi, invece, potrebbe recuperare per la panchina: sarà decisiva la rifinitura mattutina.

Torino, la probabile formazione di Longo

E davanti? Qui un ballottaggio c’è. E il tecnico lo scioglierà solo a ridosso del calcio d’inizio delle 21.45. I due certi di una maglia sono Belotti e Berenguer. Possibile che venga confermato Zaza al fianco del Gallo, ma non è l’unica opzione al vaglio dello staff granata in queste ore. L’11 se la gioca con Edera: nel primo caso ci sarebbe più “peso” davanti, sulla scia di quanto accaduto pochi giorni fa, la seconda sarebbe una pista più mazzarriana, con le due mezzepunte a sostegno del 9.

Un’ulteriore variabile è rappresentata da Lukic. Il serbo è indirizzato verso la panchina, ma è una soluzione in più che Longo tiene in grande considerazione sia in mezzo (per una staffetta con Rincon), sia sulla trequarti, nell’ottica di un 3-4-1-2 compatto da sperimentare a partita in corso.

Probabile formazione Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Rincon, Aina; Edera, Belotti, Berenguer. A disposizione. Rosati, Ujkani, Lyanco, Djidji, Singo, Lukic, Millico, Zaza, Adopo, Celesia, Ghazoini, Greco. Allenatore. Longo
Indisponibili: Ansaldi, Baselli, Verdi

Torino, Moreno Longo
Moreno Longo, head coach of Torino FC, gestures during the Serie A football match between Torino FC and Parma Calcio.

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
davidone5
davidone5
1 mese fa

Con l’attuale rosa e con i giocatori a disposizione al momento la soluzione migliore è quella di Belotti prima punta con due mezze punte dietro di lui che devono anche aiutare il centrocampo e con gli inserimenti degli esterni de silvestri ed Aina. Dobbiamo alzare il ritmo in fase di… Leggi il resto »

Cup
Cup
1 mese fa

I giocatori saranno più o meno gli stessi, così come il modulo: N’Koulou centravanti… Belotti terzino…

Charlie66
Charlie66
1 mese fa
Reply to  Cup

mi…kia che ridereeeeeeeeeeeeeee