Verdi non ripaga la fiducia: nel Torino non riesce a incidere - Toro.it

Verdi non ripaga la fiducia: nel Torino non riesce a incidere

di Francesco Vittonetto - 25 Ottobre 2020

Giampaolo lo prova anche da seconda punta, ma Verdi spreca altri due gol e conferma le sue difficoltà nel Torino

La nebbia avvolge Simone Verdi. E non è solo quella calata, copiosa, su Reggio Emilia, dove il 24 ha giocato per la prima volta da titolare confermando limiti e difficoltà. Quelli che lo avevano relegato al ruolo di comprimario in un Torino nel quale lui ha, ancora oggi, una collocazione difficile. E’ una nebbia, fitta, di critiche, incongruenze tattiche e gol sbagliati. Contro il Sassuolo se ne è mangiati due. E, di nuovo, la poca visibilità non c’entra. Solo davanti a Consigli, ha infranto il pallone sui suoi guantoni. Occasioni perse per far vincere i suoi e scacciare i rimpianti che già avevano fatto capolino dopo il Cagliari: anche in quell’occasione, nel finale, si era divorato un rigore in movimento.

Vagnati e Giampaolo lo sostengono, ma è un rebus

E dire che, nell’immediata vigilia della partita, Verdi aveva ricevuto dal Torino – inteso come struttura tecnica – due possibili iniezioni di fiducia. L’una da parte del suo allenatore, l’altra (pubblica) da parte del direttore sportivo.

Giampaolo ha deciso di mandarlo in campo dal primo minuto e da seconda punta, un ruolo che il tecnico invece sembrava non vedere adatto a lui. Le assenze di Millico e Zaza, la non perfetta condizione fisica di Bonazzoli lo hanno però convinto a provare questa novità. E di per sé, in termini di movimenti, Verdi avrebbe anche mostrato buoni segnali. Ma poi un attaccante deve anche segnare, e per questo viene giudicato.

Verdi e le incognite sul futuro: con un Lukic così…

Così, invece, lo aveva rassicurato Vagnati: “Sicuramente Verdi è un giocatore importante. Uno di quei giocatori che possono cambiare l’inerzia della partita. Siamo convinti che possa fare bene”. Insomma, il Toro tutto se lo coccola, nonostante tutto. Ma ora l’ex Napoli deve dimostrare qualcosa, perché sulla squadra ha inciso poco o niente.

E quando l’attacco sarà di nuovo al completo, quando si vedrà all’opera Gojak, e se questo Lukic si confermerà in stato di grazia, allora per Simone sarà ancora più difficile emergere. Insomma, è vietato sprecare altre opportunità.

Verdi, Torino
Andrea Consigli of US Sassuolo makes a save on Simone Verdi of Torino FC during the Serie A football match between US Sassuolo and Torino FC.

14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tore110
tore110
30 giorni fa

Verdi ha deluso alla grande ma penso che appena farà un paio di goal mentalmente si sbloccherà e fare meglio

maurone
maurone
30 giorni fa

Scusate, io non amo Verdi, almeno questo Verdi. Però il controllo per liberarsi e il tocco sotto per superare Consigli ad inizio partita sono tecnicamente gran cosa. Azza, Bonazzoli, lo stesso adorato (da me) Gallo un numero così se lo sognano. Poi se Consigli è un buon portiere, sa uscire… Leggi il resto »

giogranata
giogranata
30 giorni fa

In effetti, Verdi al Torino sta combinando gran poco. Le occasioni le ha avute, ma le ha sbagliate in maniera insolita per un calciatore del suo calibro. Comunque, diamogli ancora una possibilità. Lecce, in Coppa Italia, e Lazio in campionato potranno farci capire maggiormente in che fase è il numero… Leggi il resto »