Toro, ecco la Lazio: biancocelesti lanciati verso la Champions - Toro.it

Toro, ecco la Lazio: biancocelesti lanciati verso la Champions

di Giulia Abbate - 27 Dicembre 2018

La presentazione dell’avversaria del Torino / La Lazio punta alla Champions: i biancocelesti sono in crescita ma devono trovare continuità

Bisogna essere ambiziosi“, ha dichiarato Simone Inzaghi dopo aver vinto il derby in famiglia contro il Bologna di Pippo e la sua Lazio di ambizioni ne ha e non poche. E d’altronde la classifica parla chiaro: quarto posto in solitaria a 5 lunghezze dall’Inter. Una strada di tutto rispetto quella intrapresa dai biancocelesti che da inizio anno hanno messo a segno 9 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte con 8 punti incassati nelle ultime 5 partite. Certo gli alti e bassi in casa Lazio non sono mancati ma il gioco e la determinazione della formazione di Inzaghi hanno spesso fatto la differenza permettendogli di mettere alle spalle non sono la Roma, in nettissima crisi, ma anche molte delle dirette concorrenti per l’Europa come Milan e Sampdoria. E parlando di Europa e ambizioni, la Lazio non più certo nascondersi: accontentarsi della seconda competizione europea è fuori discussione.

Lazio, l’obiettivo è la Champions: i biancocelesti puntano in alto

Contro il Torino, esattamente come successo contro Bologna e Cagliari, le ultime due vittime di Immobile e compagni, i tre punti saranno fondamentali. La formazione di Inzaghi sta dimostrando di non essere intenzionata ad accontentarsi e le sole 5 lunghezze che la separano dal terzo posto non possono non far pensare alla Champions League. Ma prima, bisognerà proseguire il cammino non solo in Serie A ma anche in Europa League. I biancocelesti sono stati la prima formazione italiana, tra quelle impegnate nelle coppe internazionali, ad approdare alla fase successiva piazzandosi al secondo posto del Girone H. Anche in Europa, per la verità, gli alti e bassi non sono mancati: le ultime due sconfitte non hanno compromesso la qualificazione ma è indubbio che la formazione di Inzaghi deve ancora trovare stabilità e continuità. Una continuità che, una volta afferrata, potrebbe davvero permettere alla Lazio di fare un salto di qualità ulteriore puntando concretamente alla Champions.

Lazio, record di tiri in area di rigore: biancocelesti secondi in Europa

Se la discontinuità di risultati e prestazioni può essere un difetto, la propositiva in fase offensiva la rende una macchina più che pericolosa tanto da portarla al secondo posto in Europa. Per cosa? Dopo la partita contro il Bologna, i biancocelesti sono saliti a quota 181 tiri effettuati dall’interno dell’area di rigore. Un risultato eccezionale se si pensa che in tutta Europa, solo il Manchester City è riuscito a far meglio.

 

più nuovi più vecchi
Notificami
LoviR53
Utente
LoviR53

E non ci dimentichiamo che oltre ad avere Inzaghi e Tare insieme a Lotito, anzichè wm e petracchio insieme a cairo, loro hanno avuto il grosso favoritismo dell’Erario x la marea di debiti che hanno, con la possibilità di spalmarli in 30 anni….invece noi abbiamo dovuto fallire a quei tempi.

Robin
Utente
Robin

Questi oramai sono da anni che competono come minimo per la EL e ogni tre quattro anni si fanno i preliminari CL…nemmeno fossero dei nababbi di cui su questo sito si narra’ che bisogna essere per competere a certi livelli…misteri del calcio.

Vegeta
Utente
Vegeta

Be la Lazio ha circa 40 million di fatturato in più all’anno.. del Torino al netto delle plusvalenze…
Poi se 40 milioni sono bruscolini alzo le mani….

Robin
Utente
Robin

Intanto cominciamo a risparmiare gli 8 milioni più di loro di marchette ai procuratori….poi metti che loro ancora pagano 6.5 milioni di multe all’anno al fisco (legge Fini)…ma poi vogliamo ignorare quel che fattura Cairo con quel che fattura Lotito?

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Bene Roberto, chiaro ed esauriente chi vuol capire capisca.
E vale per tutti, cairoti e non.