Il duello / Belotti è ancora una volta l’uomo in più di un Toro che non può fare a meno del suo Gallo. Niente da fare per Simeone mai realmente determinante

Contro il Genoa, nell’ultimo match casalingo prima della pausa natalizia, il Toro di Mihajlovic era chiamato ad invertire immediatamente la rotta negativa presa nelle ultime tre partite. Tre sconfitte pesano e tanto sulla squadra che nel primo tempo sembra impaurita e non in grado di sbloccare il match, rischiando di andare sotto in più di un occasione. Poi l’intervallo e una ripresa in cui la musica cambia, anche e soprattutto per merito del Gallo Belotti.

Dopo un primo tempo bruttino anche per l’attaccante, poco cercato dai compagni e mai determinante, il secondo tempo del match è suo. Gli bastano appena 4 minuti per trasformare un’ottima prestazione battuta da Ljajic in un gol preziosissimo. Poi è ordinaria amministrazione per Andrea Belotti: cuore e grinta, infinita: corre, trascina i compagni, crea superiorità e si guadagna un numero enorme di falli. Rimedia anche un giallo completamente ingiustificato per una simulazione inesistente ma è una macchia che non va ad intaccare la prestazione di quello che, ancora una volta, è l’uomo chiave per il Toro. Sul finale sfiora solo il gol del raddoppio, ma ormai il duello contro Simeone l’ha stravinto. 

Sì, perchè quello che sarebbe dovuto essere l’uomo in più del Genoa si è in realtà dimostrato pallido e sotto tono. Il baby Simeone fa certamente vedere le sue qualità, ma soltanto a sprazzi: arriva spesso e facilmente nell’area granata ed è, almeno nel primo tempo, l’uomo che ha creato maggiori problemi alla retroguardia di Mihajlovic. Davanti però ha trovato un Rossettini attento e quasi impeccabile e passare, per il giovane attaccante, si è dimostrato più difficile del previsto. Le doti tecniche non gli mancano di certo ma contro il Toro non è riuscito a fare una reale differenza sprecando le poche vere occasioni capitategli, anche tu per tu con Hart.

Una prestazione deludente di Simeone e l’ennesima dimostrazione di forza di Belotti con un Thoro sempre più dipendente dal suo Gallo: l’ultimo duello del 2016 è indubbiamente granata. 


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
CuoreGranata68
CuoreGranata68(@cuoregranata68)
5 anni fa

Ciao Toro e ciao fratelli granata

kurtz
kurtz(@kurtz)
5 anni fa

Buon Natale a tutti i commilitoni di Fede. Non siamo noi ad avere scelto il Toro, è il Toro ad avere scelto noi. Non dimentichiamolo mai. Forza Toro ovunque e comunque. Essere del Toro è un dono. Dobbiamo esserne fieri, e conservare la fiamma nei nostri cuori. Forza Toro, ad… Leggi il resto »

poppi1
poppi1(@poppi1)
5 anni fa

FELICE NATALE TUTTI I GRANATA !!!!!!!

Hart, con te è più facile: l’Europa passa dal grande Joe

Top e Flop della 18ª giornata: si riprende l’Inter, poker Cagliari