Juric, che vuole tornare assolutamente a vincere, venerdì sera si troverà contro il Genoa, squadra dove ha un passato da giocatore e tecnico

La partita di venerdì sera alle 18:30 tra Toro e Genoa ha tutti i presupposti per essere una sfida molto combattuta e divertente. Con i granata che nelle ultime due giornate hanno rimediato due sconfitte, mentre la squadra ligure ha bisogno di punti per uscire dalla zona retrocessione dove si trova coinvolta. Sicuramente la partita contro il Genoa non sarà una sfida come le altre per Juric che ha un passato in rossoblù. Il tecnico croato è rimasto molto affezionato al Genoa, ma adesso il suo unico pensiero deve essere quello di portare il Toro a conquistare i 3 punti, anche per sollevare il morale della squadra in vista del complicato match contro il Milan a San Siro.

Juric: il passato da giocatore rossoblù

La prima esperienza al Genoa il tecnico croato l’ha vissuta da giocatore. Juric indossò la maglia del club genovese per quattro stagioni. L’attuale tecnico del Toro era all’ombra della lanterna nel 2006, sotto indicazione di Gian Piero Gasperini che aveva già lavorato con Juric apprezzandone le qualità durante l’esperienza che i due hanno condiviso a Crotone. Juric al Genoa ha anche indossato la fascia da capitano, diventando un giocatore che i tifosi genoani ricordano con affetto. Proprio con addosso la maglia del Genoa si ritira dal calcio giocato rimanendo però all’interno della società, ricoprendo il ruolo di vice-allenatore nella Primavera del club ligure. Con la maglia del Grifone, Juric ha collezionato alla fine ben 111 presenze e un gol messo a segno in un Genoa-Juventus finto 1-1.

L’esperienza di Juric da allenatore del Genoa

Anche dopo le diverse esperienze di Juric in altre squadre, altrove da assistente di Gasperini, il legame con il Genoa non si è mai sciolto. Infatti il tecnico croato è poi tornato in Liguria nella stagione 2013/2014 per allenare la Primavera. Poi da allenatore della prima squadra Juric ha vissuto tre esperienze. La prima nella stagione 2016/2017, dove Juric è stato esonerato dopo una pesante sconfitta contro il Pescara ultimo in classifica per poi ritornare due mesi dopo per sostituire il subentrato Mandorlini e per cercare di salvare i rossoblù dalla Serie B. Juric riesce nell’impresa e viene confermato per la stagione successiva, per poi venire esonerato a seguito di una sconfitta contro la Sampdoria. Infine la terza e ultima parentesi risale alla stagione 2018/2019, quando l’esperienza del tecnico croato in rossoblù dura meno di due mesi.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-10-2021


Juric allerta Vojvoda: il Toro deve preservare Singo

Belotti dal 1′: Juric riflette. E c’è attesa per l’accoglienza dei tifosi