Per il Torino sono solo 5 le vittorie in campionato ma il successo con le big resta un tabù: solo 3 pareggi all’attivo con le prime 7 della classifica

Dopo la vittoria contro l’Udinese, il Toro tornerà domani sera sul campo del Grande Torino per affrontare la Roma. Un match sulla carta particolarmente probante ma dal quale i granata dovranno cercare a tutti i costi di strappare l’ennesimo risultato utile della gestione Nicola. Sperando magari anche in qualche aiuto, per così dire, europeo. I giallorossi sono infatti reduci dalle fatiche dell’Europa League, dove hanno conquistato la semifinale grazie al pareggio contro l’Ajax, e questo inevitabilmente potrebbe avere qualche ripercussione in campionato. Un piccolo handicap che, si augura Nicola, potrebbe aiutare Belotti e compagni a sfatare quello che ancora resta un tabù per il Toro: la vittoria contro le big. Tra i 5 soli successi incassati dal Torino nelle 30 gare andate in archivio, infatti, nessuna di queste è arrivata contro una formazione che figurasse in classifica tra le prime 7 posizioni. E’ infatti il Sassuolo, fermo all’8° gradino della classifica con 43 punti all’attivo, la formazione “più forte” con cui i granata si sono imposti.

Nessuna vittoria con le big

Risalendo le prime 7 posizioni, al contrario, il Torino ha racimolato fino ad oggi appena 3 punti grazie a 3 pareggi su un totale di 10 sfide disputate. Contro l’Inter, ad esempio, sono arrivate due sconfitte: all’andata, i neroazzurri si imposero per 4-2 mentre al ritorno, nonostante la cura Nicola avesse già iniziato a dare i suoi frutti almeno dal punto di vista dell’atteggiamento, al 90′ il tabellone segnava 1-2. E una sconfitta, nel girone di andata, è arrivata anche contro il Milan (2-0) e la Roma, prossimo avversario di Belotti e compagni, che si impose per 3-1 grazie alle reti di Mkhitaryan, Veretout e Pellegrini (per il Toro segnò Belotti). Contro il Napoli, invece, il Toro chiuse il match di andata sull’1-1 con Insigne che spense le speranze di vittoria proprio in pieno recupero. Con la Lazio, invece, rimane ancora un conto aperto: all’andata i granata si fecero rimontare clamorosamente arrendendosi poi sul 3-4 mentre per il ritorno si dovrà ancora attendere. E i motivi sono ormai noti.

Toro, con la Roma l’occasione del riscatto

Oltre ai neroazzurri, sono soltanto altre due le formazioni ad aver già mandato in archivio entrambi i match stagionali contro il Toro: l’Atalanta e la Juventus. Contro i bergamaschi, sono arrivate una sconfitta all’andata (2-4) e un pareggio per 3-3 al ritorno. Una rimonta clamorosa per i granata che, andati sotto di tre reti ad inizio primo tempo, si risvegliano e regalano a Nicola il terzo risultato utile consecutivo in 3 sfide disputate dal suo approdo sulla panchina granata. Il terzo pareggio consecutivo dopo quello contro Benevento e Fiorentina ma probabilmente il più inatteso, quello da cui sono arrivati i primi indizi che qualcosa stava effettivamente cambiando. Il Toro non solo non subiva la rimonta, ma riusciva a recuperare un match che sembrava già chiuso, dopo appena 20 minuti.

Ma la conferma che il Toro è effettivamente cambiato arriva nel derby della Mole, quello di ritorno. All’andata, il Toro si arrende in casa della Juventus per 2-1 ma tra le mura amiche la musica è decisamente diversa. Non solo in campo la squadra di Nicola vende cara la pelle, giocando finalmente un derby a testa altissima ma al fischio finale, quel 2-2 che sembrava quasi impensabile nelle settimane precedenti, risulta addirittura stretto. E’ cresciuto, il Toro, è cambiato: merito del tecnico, merito della capacità di Nicola di cambiare la testa dei giocatori. Di regalare loro la possibilità di credere nell’impresa e nelle potenzialità del gruppo. E allora perchè non sperare che contro la Roma possa cadere, finalmente, anche il tabù big?

Antonio Sanabria (C) of Torino FC celebrates with his teammates after scoring a goal during the Serie A football match between Torino FC and Juventus FC. The match ended 2-2 tie.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-04-2021


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa

Con Inter e gobbacci abbiamo fatto bene, e non c’è stato tracollo, anzi! Quindi con la Roma si può perdere. Quest’anno siamo forti in questo Ma se a vincessimo non sarei così sorpreso Almeno con Nicola abbiamo ritrovato i ciglioni e la garra Spero che ce la giocheremo. Infine mancano… Leggi il resto »

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
5 mesi fa

Minorato, ma non lo vedi che ti scrivi da solo da mesi!?
La Minoranza.

Pedric
Pedric
5 mesi fa

In orario d’ufficio odiox gli da una mano, ma nei week-end deve fare tutto Stakanov GD.

Torino, la vittoria in casa contro la Roma manca dal 2016: i precedenti

Sanabria, inizio (quasi) da record: è a un gol da… Falque!