Il tecnico granata punterà su un giocatore in cerca di riscatto dopo gli infortuni e una stagione a fasi alterne

A causa di un infortunio muscolare Nikola Vlasic ha chiuso il suo Europeo con una giornata d’anticipo rispetto ai compagni della Croazia. “Ho fatto davvero di tutto per arrivare pronto alla preparazione e ringrazio il mister e lo staff per l’opportunità di dimostrare che ero pronto”, aveva affermato lo stesso Vlasic una volta reso noto il forfait. Il trequartista aveva infatti già concluso prima del previsto il campionato per un infortunio agli adduttori, saltando il trittico finale di gare con Verona, Milan e Atalanta, oltre ad aver sofferto in diverse fasi dell’anno per pubalgia. Ora per il croato, dopo qualche giorno di ferie, l’obiettivo è quello di rientrare in forze per farsi trovare pronto a Pinzolo e conoscere il nuovo allenatore.

Dall’ultima di Vlasic al Toro di Vanoli

Gli ultimi 28 minuti del campionato disputati da Nikola Vlasic in un Torino-Bologna sono datati 3 maggio, ovvero il giorno della vigilia delle celebrazioni di Superga e, per l’occasione, anche dell’inaugurazione del primo campo costruito al Robaldo: il luogo che ha scaturito, a catena, diversi cambiamenti in seno al Torino, più precisamente in panchina. Quella mattina del 4 maggio Cairo aveva scaricato Ivan Juric, dando idealmente il via libera alle trattative che pochi giorni addietro hanno condotto alla nomina di Paolo Vanoli. Sarà lui il tecnico che Vlasic ritroverà quando ritornerà a pieno servizio, cercando dimostrarsi un giocatore centrale per il Torino che verrà. Cosa che si augura anche Vanoli, sperando possa ritornare sui suoi livelli.

Vanoli ha fiducia in Vlasic

Il rendimento di Vlasic nell’ultima stagione non ha mantenuto le belle avvisaglie degli esordi in granata, che avevano spinto la società, nell’estate successiva, a investire su di lui. La prima stagione da giocatore del Torino a tutti gli effetti, si è rivelata fin troppo incostante. Due gol e due assist nella prima parte, una sola rete in tutto il girone di ritorno. La speranza è che possa di nuovo invertire il trend, che la nuova gestione possa ridargli stimoli e non confermare un’involuzione che, nel caso dovesse prolungarsi, inizierebbe ad assumere toni preoccupanti. Vanoli sembra aver calcolato il rischio e ha fiducia nelle sue potenzialità.

Vanoli a Superga
Vanoli a Superga

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-07-2024


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
20 giorni fa

Vlasic non segnera’ mai in cifra doppia, pero’ puo’ essere molto utile come seconda punta per creare spazi a Zapata e come suggeritore.

James 75
20 giorni fa

Qualsiasi l’allenatore con un minimo di competenza cercherebbe il riscatto del giocatore più esperto e forte della rosa insieme a Zapata,ed è ancora giovane,io non lo venderei mai, giocasse nel suo ruolo.

Scimmionelli
19 giorni fa
Reply to  James 75

Oh da quando il tordo clonato si e’ messo a “tifare” (si fa per dire) Sinner, il Carota ha concesso un set al primo turno a un carneade e poi e’ stato costretto a tre tie-break per eliminare il plurinfortunato Berrettini dopo aver mollato un altro set ed essersi mangiato… Leggi il resto »

Last edited 19 giorni fa by Scimmionelli
Scimmionelli
19 giorni fa
Reply to  Scimmionelli

Tempo due anni vedrete che gli aspiranti zerotreini del tennis cominceranno a ragliare “vehsinnerpiciu quel punto l’avrei fatto anch’io veh” e se uno chiedera’ loro perche’ non prendono una racchetta in mano subito “eh veh sto qua e’ come quando ci dicevano ‘compralo tu il Toro’ veh!”.

Folletto.granata
Folletto.granata
20 giorni fa

Non scommettiamo…..altrimenti si va in nazionale

Scimmionelli
20 giorni fa

Solo se uno e’ un fagiolo gobbo, pero’.

Ciammaglichella convocato per lo stage della Nazionale U19

Torino, il dottor Mozzone rinnova fino al 2026