Zima sta riscontrando qualche difficoltà nel trovare spazio in campo a causa della crescita di Djidji che piace molto a Juric

David Zima arrivato in estate all’ombra della Mole nelle ultime ore di mercato, decisamente molto infuocate per il responsabile dell’area tecnica granata Vagnati, è approdato in granata come una scommessa che il Toro vuole vincere. Ma per il momento Zima sta trovando qualche difficoltà a ritagliarsi spazio in campo, anche a causa della crescita di Djidji che è un giocatore che piace molto a Juric. Infatti, il tecnico croato dopo la sconfitta 1-0 contro il Milan ha speso parole al miele sul numero 26 granata dichiarando: “Djidji ennesima prova fantastica ed è uno che l’anno scorso era stato scartato”. Per Zima non sarà sicuramente facile scalare le gerarchie, nonostante in questo inizio di campionato abbia sempre fatto bene quando è stato chiamato in causa. Ora il difensore ceco incrocia le dita sperando di poter raccogliere del minutaggio nella sfida casalinga contro la Sampdoria che, come il Toro, dovrà rifarsi dopo una sconfitta.

Zima solo 3 presenze fin qui

Zima fino ad oggi ha collezionato solo 3 presenze, portando a casa prestazioni positive e senza mai sfigurare. Certo, il difensore ceco pecca un po’ di esperienza ma bisogna ricordarsi che è un classe 2000 e che quella al Toro è la sua prima volta nel campionato italiano. Il numero 6 del Toro è sceso in campo contro Salernitana, Venezia e Juventus. Anche in una partita complicata come il derby della Mole Zima ha messo in campo solidità, aggressività e grinta, dimostrando di essere un elemento che può risultare importante e utile per Juric. Ora tocca a Zima mettere in difficoltà Juric nelle scelte di formazione. I presupposti per farlo ci sono, nonostante Djidji stia collezionando una serie di prestazioni positive. Una cosa è certa Zima: vuole giocarsi le sue carte.

David Zima
David Zima
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-10-2021


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
1 mese fa

Bremer arrivò quale 2° scelta (dovevano prendere Verissimo; a proposito che fine ha fatto? Pernacchiato dai soliti noti (zerotreini) lavorò nell’ombra per mesi senza mai scendere in campo. Ma lavorò duro. Con quella faccia seria che si ritrova, non mollò una virgola Poi sappiamo cosa è successo Auguro a Zima… Leggi il resto »

rokko110768
rokko110768 (@rokko110768)
1 mese fa

Se lavora bene può diventare un caposaldo, sia sul centrodestra in mezzo nella difesa.
Senza fretta e facendosi trovare pronto. Ha qualità, può crescere e sembra molto tosto mentalmente.

Troposfera Granata
Troposfera Granata (@carbonaro-doc)
1 mese fa

Faccio il tifo per Zima, ma che abbia tutto il tempo necessario per impratichirsi del mestiere, così come lo si esercita in Italia.
Ricordiamoci che Bremer il primo anno non scese praticamente mai in campo.

Si rivede Zaza: primi minuti stagionali ma le gerarchie non lo aiutano

Praet, profumo di ex: vuole essere titolare