Udinese-Torino, i precedenti dei granata alla Dacia Arena

Udinese-Torino, i precedenti: l’ultimo successo targato Ventura e le polemiche della scorsa stagione

di Giulia Abbate - 18 Ottobre 2019

I precedenti di Udinese-Torino / In casa dei friulani il Toro ha conquistato 6 vittorie, 14 pareggi e altrettante sconfitte

Udinese-Torino: una sfida che nella memoria granata, almeno quella recente, non può non destare ricordi quanto meno poco positivi. Basta pensare alla sfida contro i friulani della passata stagione: un 1-1 positivo per metà, o anche meno, e pieno di rabbia e delusione per quella che, senza le solite sviste arbitrali alle quali il Toro sembra quasi abbonato, sarebbe potuta essere tranquillamente una vittoria. Bastano appena 10 minuti, infatti, alla formazione di Mazzarri per conquistare il gol del vantaggio: Falque imbecca Berenguer che di testa, davanti a Scuffet, non sbaglia. L’arbitro, però, è di tutt’altra veduta: dalla linea laterale vede la bandierina del fuorigioco alzarsi ma “improvvisamente” si scorda di lasciar terminare l’azione prima di fischiare. L’esito è impietoso: il fischio arriva eccome, la palla non è ancora entrate e la Var diventa inutilizzabile. Gol annullato e tutto da rifare. Un episodio che, in fin dei conti, condizionerà tutto il resto del match nel quale Meité risponderà a De Paul chiudendo i giochi sull’1-1 finale con un infinito strascico di polemiche.

Toro, l’ultima vittoria granata contro l’Udinese

Di polemiche, invece, non ce ne sono state la stagione precedente (2017/2018) quando arriva l’ultimo successo granata alla Dacia Arena. Una partita spettacolare, ricca di emozioni e soprattutto di gol. A Belotti bastano appena 9 minuti per aprire le danze e portare in vantaggio i granata che al 30′ trovano anche la rete del 2-0 grazie all’autogol di Halfredsson, ingannato ancora una volta dal solito Gallo. Nella ripresa, l’Udinese accorcia le distanze su rigore, trasformato da De Paul, ma a ristabilire le distanze ci pensa Ljajic che in ripartenza beffa la difesa friulana e lascia partire un destro micidiale che vale il 3-1.

La formazione di Del Neri non molla, però, e dieci minuti più tardi trova la rete che riapre i giochi con Lasagna. Il finale è da brividi: all’ultimo minuto Jankto prova il colpo da maestro che potrebbe regalare un pareggio miracoloso ai suoi ma Ansaldi si mette di mezzo e salva il Toro che vince, sale al 5° posto in classifica e può pensare al derby con la Juventus della giornata successiva.

Udinese-Torino, l’ultimo successo di Ventura

Se l’ultima vittoria granata è stata spettacolare, indimenticabile resta quella della stagione 2015/2016: un 1-5 che non ammette repliche e che regala all’allora tecnico Giampiero Ventura l’ultimo successo della sua gestione. Dopo due sconfitte consecutive, il Toro ritrova il suo spirito e non fa sconti ai friulani: Jansson e Acquah aprono le danze dopo che proprio l’Udinese aveva sfiorato il gol nei minuti iniziali e, soprattutto, dopo il gol ingiustamente annullato a Belotti per un fuorigioco inesistente. Poco male, due minuti più tardi Jansson ristabilisce il vantaggio e Acquah raddoppia. Poi, ad inizio ripresa, Felipe accorcia illudendo i tifosi di casa che speravano nella rimonta.

A scatenarsi, invece, sono gli attaccanti granata: appena 3 minuti dopo la rete friulana, Acquah innesca Martinez che penetra in area, beffa il portiere e insacca sul secondo palo. Cinque minuti appena e il venezuelano ricambia il favore servendo un pallone perfetto per Belotti che fa 1-4. A questo punto il match è chiuso, o quasi: c’è infatti ancora il tempo per la doppietta personale di Martinez. Alla Dacia arena piovo gol e soprattutto i fischi per la squadra di casa.

Udinese, l’ultimo successo casalingo contro i granata

Per trovare l’ultimo successo dei friulani in Udinese-Torino, invece, bisogna risalire fino all’8 marzo del 2015. Alla Dacia Arena è ancora una volta la squadra granata a passare in vantaggio grazie alla rete di Quagliarella ma dura poco. I friulani recuperano con Di Natale e ribaltano il risultato grazie all’autorete di Molinaro. A completare il quadro ci pensa poi Wague che trova la sua prima rete in Serie A mentre a nulla serve il gol di Benassi che al 69′ prova a riaprire i giochi, inutilmente. Contro l’Udinese finisce 3-2 e per il Toro arriva la prima sconfitta dopo 12 risultati positivi consecutivi: 6 vittorie e 6 pareggi.

Guardando le trasferte in casa Udinese, per concludere, il Toro ha disputato 34 sfide vincendone 6 e terminando le restanti partite con 14 pareggi e altrettante sconfitte. Se si considera il campionato di Serie A nel suo complesso, invece, il bilancio è in quasi perfetto equilibrio: su 68 sfide i granata ne hanno vinte 23, pareggiate 22 e perse 23.

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
9 mesi fa

Poche chiacchere :statistiche e passati torti arbitrali, il direttore di gara sara’ l’ottimo Abisso. A Udine bisogna tirare fuori le palle e non fare il primo tempo remissivo come troppe volte e’ successo quest’anno, Bisogna vincere e basta, abbiamo gia’ buttato troppi punti con le piccole. Coraggio Walter e giocatori… Leggi il resto »