I Top e Flop di Udinese-Torino / Tre punti sofferti targati Belotti, che valgono oro per i granata, imprecisi a tratti ma vincenti

Saper soffrire, una delle prerogative principali per un club come il Torino che, nel corso della storia, ne ha già viste fin troppe di sciagure. La sfida contro l’Udinese è stata l’ennesima prova da superare per dimostrare di potercela fare ed i granata ne sono usciti indenni. Non di certo la migliore a livello di spettacolarità, ma sicuramente un match fondamentale in ottica salvezza. Sbloccatasi grazie ad un episodio (il rigore procurato e messo a segno da Belotti), la partita ha visto il Torino uscire trionfante dalla Dacia Arena. Vincere una battaglia però non significa vincere la guerra: la strada è ancora lunga ma un passo in più è stato fatto.

Udinese-Torino 0-1: i Top

Il clean sheet di Milinkovic-Savic. Tra gli eroi di giornata non può di certo mancare l’estremo difensore serbo, inserito nell’undici titolare a causa dell’assenza di Sirigu. Nonostante qualche imprecisione, come l’incomprensione con Buongiorno che ha permesso a Molina di calciare a porta vuota senza trovare lo specchio, il portiere del Toro è riuscito a portare a casa il primo clean sheet in campionato dall’inizio della sua avventura in granata oltre alla vittoria. É il terzo totale dall’arrivo di Davide Nicola ed il sesto in campionato da inizio stagione. Un bel traguardo, sintomo di fiducia.

Il digiuno interrotto da Belotti. Due mesi dopo, ecco che il Gallo torna ad alzare la cresta. Dopo essere andato a segno con la Nazionale, si è ripetuto anche con il Torino, procurandosi e calciando il rigore arrivato su un fallo di Pereyra al 60′. Una rete d’oro valsa tre punti ai granata, che si sono così avvicinati ulteriormente all’obbiettivo e che ha permesso al capitano di raggiungere la quota dodici reti. L’ultima risaliva alla sfida con l’Atalanta terminata 3-3, ma ora, sembrerebbe proprio che Belotti sia tornato. Come dichiarato dal Gallo, “sarà il campo a dire qule sia la condizione fisica raggiunta“, ma i presupposti per le prossime battaglie sembrano essere positivi

I tre punti. Otto risultati utili conquistati dall’arrivo di Nicola, per un totale di quattordici punti, già uno in più di quelli fatti con Giampaolo, ma con sette partite in meno. La strada è quella giusta e l’obiettivo si avvicina ulteriormente. I tre punti sofferti ma arrivati contro l’Udinese ne sono un esempio. Ciò che sembrava quasi impossibile fino a qualche mese fa, ora è concretamente più vicino. Restano ancora nove finali da giocare.

Udinese-Torino 0-1: i Flop

Il calo di Sanabria. “Tonny” ha abituato tutti troppo bene nelle sfide precedenti. Quattro gol in sei partite, di cui due nel derby, sono un bottino non indifferente. Contro l’Udinese però qualcosa è cambiato. L’attaccante paraguayano ha infatti esternato un lieve calo, rivelandosi meno efficace del solito. Ci ha per fortuna pensato Blelotti ha chiuderla, conquistando e segnando il penalty della vittoria. Contro la Roma sarà importante però riavere il Sanabria sceso in campo contro la Juventus. In palio c’è troppo per mollare ora.

Luci spente ad intermittenza. Luci ed ombre nella sfida contro l’Udinese. I granata ne sono usciti indenni ma a fatica, esternando ancora qualche problema nella gestione del match. Nonostante un inizio equilibrato, in diversi tratti della partita, l’ago della bilancia si è spostato a favore dei friulani, non aiutati dalla fortuna. C’è ancora molto su cui lavorare per Nicola, che ora dovrà preparare la sfida con la Roma cercando di sistemare le sbavature viste contro l’Udinese.

Vanja Milinkovic-Savic e Andrea Belotti
Vanja Milinkovic-Savic e Andrea Belotti
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-04-2021


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rokko110768
rokko110768
5 mesi fa

Bene la solidità in campo e di testa. Da rivedere le ripartenze che son state troppo poche, indice di un centrocampo che ha faticato (Rincon in fase propositiva fa molta fatica). Bene Verdi nel ruolo, benissimo Bremer e tutto sommato non male Vanja (per me aveva chiamato la palla ma… Leggi il resto »

Denis-Joe
Denis-Joe
5 mesi fa

Vediamo come finisce stasera benevento Sassuolo. A giudicare dal calendario ho idea che il Toro potrebbe fare la corsa per salvarsi anche sul benevento che ha tutti incontri complicati e all’ultima giornata, proprio noi.

T9
T9
5 mesi fa

Bene la compatezza e l’organizzazione tattica, male le ripartenze. Anche se abbiamo comunque avuto un paio di buone occasioni non si capisce l’incapacità globale a fare più di 2 passaggi giusti di fila. Rincon non può essere sempre il colpevole anche per gli altri.

Caos Dazn: la Lega chiede garanzie dopo il blackout di Inter-Cagliari

Vojvoda vuole meritarsi il Toro: con Nicola i progressi si vedono