Da Segre a Milinkovic: Vagnati segue i giocatori in prestito - Toro.it

Da Segre a Milinkovic: Vagnati segue i giocatori in prestito

di Francesco Vittonetto - 26 Maggio 2020

Il direttore sportivo Vagnati in conferenza stampa: “Li seguivo anche prima di venire al Torino”. Così tra B ed estero i granata possono pescare

Di certo la preparazione non manca, a Davide Vagnati, che nella conferenza stampa in cui ha incontrato i giornalisti non presenti (causa restrizioni sanitarie) alla sua prima uscita pubblica si è dimostrato prontissimo anche sui calciatori che il Torino ha attualmente in prestito tra Italia ed estero. “Ne abbiamo otto in B e tre all’estero, oltre a quelli in C”: preciso. I tre sono Damascan, Boyé e Milinkovic-Savic, tra gli otto invece troviamo Segre, Fiordaliso, Kone, ma anche De Luca, Ferigra, Candellone, Buongiorno e Zaccagno. Tutti questi, ha ammesso il neo ds, erano finiti sotto i suoi occhi anche prima di iniziare l’avventura con il Toro: “Già prima di venire qui avevo studiato tutti i ragazzi che sono fuori, li ho assolutamente tutti a mente”.

Il ds valuta i prestiti del Torino

In un metodo di lavoro che si propone di mettere al centro lo scouting, come quello che l’ex Spal ha nelle corde, la conoscenza diretta dei calciatori – specie quelli di proprietà ma impegnati altrove – è cruciale per non sperperare risorse preziose (e oggi più che mai limitate).

Così gli undici calciatori nominati sopra, più quelli attualmente in C – tra i quali spiccano Butic e Cucchietti, ma anche Savini e Rossetti -, saranno presi in considerazione per il Toro del prossimo futuro.

Sulle valutazioni che ha già compilato, però, Vagnati non si è lasciato sfuggire nulla: “Parlerò prima coi diretti interessati”. Il progetto granata passerà anche dagli scenari che il capo dell’area tecnica prospetterà a ciascun ragazzo: qualcuno sarà reputato pronto, qualcun’altro dovrà faticare ancora, altri ancora potrebbero salutare.

Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic con la maglia del Torino