Si avvicina sempre di più l’arrivo di Paolo Vanoli al Torino: con lui potrebbe sedere in panchina anche il vice Lino Godinho

Il Torino e Paolo Vanoli sono sempre più vicini, o almeno così sembra. I termini del contratto sono già stati concordati con l’allenatore, il quale ha comunicato al Venezia la propria decisione di andare via. Ora, però, bisogna trovare l’intesa con i lagunari per la clausola rescissoria pari a un milione di euro. Cairo infatti in questo momento non sembra intenzionato a versare quella cifra e vorrebbe inserire alcune contropartite, che però gli arancioneroverdi non sono disposti ad accettare. La sensazione è che nei prossimi giorni la situazione si risolverà, con una delle due parti che accontenterà le richieste dell’altra. Da quel momento, allora, Vanoli potrà a tutti gli effetti essere considerato il nuovo allenatore del Torino.

Godinho possibile vice

Da quel momento in poi si stabilirà quello che sarà lo staff tecnico dell’allenatore varesino, per capire anche se alcuni componenti dello staff di Juric rimarranno comunque in carica nella prossima stagione. La certezza, in questo momento, sembra quella legata a Lino Godinho. L’attuale vice allenatore di Vanoli dovrebbe seguire il tecnico anche a Torino, e di conseguenza assumere il ruolo che Paro aveva per Juric. Il portoghese lavora insieme a Vanoli dal novembre del 2022, data in cui il tecnico è salito alla guida del Venezia. Prima di allora il 38enne portoghese ha sempre lavorato a stretto contatto con Joao Carlos Pereira, nelle vesti di vice allenatore del Grasshoppers in Svizzera e del Coimbra in patria.

Le esperienze passate

Godinho non conta una carriera da giocatore particolarmente esaltante, non avendo mai giocato ad alti livelli. Già all’età di 34 anni ha seguito Carlos Pereira nell’esperienza al Grasshoppers, in Svizzera, ma solo per 7 partite. Lo stesso è accaduto anche al Coimbra, dove è rimasto dal settembre al novembre del 2022 per un totale di 7 gare da assistente. Il portoghese ha poi incrociato Vanoli, con cui ha ottenuto una splendida promozione con il Venezia.

Paolo Vanoli
Paolo Vanoli
TAG:
home Vanoli

ultimo aggiornamento: 12-06-2024


54 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
RisToro
RisToro
1 mese fa

La clausola rescissoria messa dal Venezia è però un controsenso. In pratica a Vanoli sarebbe convenuto non andare in A, non proprio vantaggioso per il Venezia. Probabilmente Cairo aveva concordato di pagare i 500K e pensa che per gli altri 500 dovrebbero vedersela tra loro Venezia e Vanoli. Sgradevolissimo barboneggiamento… Leggi il resto »

mavafancairo
1 mese fa
Reply to  RisToro

un controsenso de che ??? si chiama tutela, per non perdere a zero un allenatore che reputi valido, giustamente crescente a seconda dei risultati che pensi possa conseguire … e di ciò che pensa o pensava Cairotto, al Venezia non gliene può fregare di meno

Last edited 1 mese fa by mavafancairo
Fedelegranata
Fedelegranata
1 mese fa

Fossero andati su marte avrebbero fatto prima.

sparpacello
sparpacello
1 mese fa

Tristezza e rassegnazione. Gli unici 2 sostantivi che mi vengono in mente quando penso al mercato della cairese

eugenio63
1 mese fa
Reply to  sparpacello

Concordo sostanzialmente, aggiungo frustrazione.
Meditate gente prima di rinnovare la tessera di abbonamento stagionale alla nota Società di cartapesta TORINO fc. .

mavafancairo
1 mese fa
Reply to  eugenio63

purtroppo, caro Eugenio, per meditare ci vogliono una testa pensante, una dignità e la capacità di voltare le spalle, o per lo meno il portafoglio, ad una passione fino a quando la stessa non smetterà di essere presa pesantemente per i fondelli, come fa la cairese da ben 19 anni… Leggi il resto »

mavafancairo
1 mese fa
Reply to  mavafancairo

eccone, qua sotto, un fulgido esempio …

tric
1 mese fa
Reply to  eugenio63

Fossi più giovane mi abbonerei subito, per sostenere la mia squadra.

mavafancairo
1 mese fa
Reply to  sparpacello

a me viene anche in mente un altro sostantivo … SCHIFO

Last edited 1 mese fa by mavafancairo

Il pagellone / Sanabria: una stagione sottotono

Vlasic: “Auguro il meglio a Juric. Mio futuro? Ho ancora tre anni di contratto”