Verdi, Baselli ma non solo: le soluzioni del Torino per infrangere il tabù punizioni - Toro.it

Verdi, Baselli ma non solo: le soluzioni del Torino per infrangere il tabù punizioni

di Andrea Piva - 12 Settembre 2019

Con l’arrivo di Simone Verdi il Torino ha ora un vero specialista dei calci da fermo: il gol su punizione non arriva da oltre due anni

Dopo l’addio di Ljajic, il Torino è ora tornato ad avere un vero e proprio specialista dei calci piazzati: Verdi. L’ha ricordato anche Cairo: “In una partita ha fatto due gol su punizione, uno di destro e uno di sinistro”. E sarà proprio il neo numero 24 il tirato scelto granata, il cecchino che dovrà regalare qualche gol sui calci da fermo al Torino nel corso del campionato, perché da quando Ljajic se n’è andato la squadra granata non è più riuscito a sfruttare al punizioni dirette. Falque, Baselli, Ansaldi, Belotti, Zaza: in tanti hanno provato a battere i portieri avversari da fermo, ma negli ultimi due campionati nessuno ci è riuscito.

Torino, le punizioni dirette sono una maledizioni da oltre due anni

L’ultimo gol direttamente su punizione risale addirittura al 21 maggio 2017: Genoa-Torino 2-1. Fu Ljajic, grazie anche una decisiva deviazione della barriera, a segnare. Dopo due anni di tentativi non andati a buon fine, ora Mazzarri spera che Verdi possa interrompere quella che sembra una sorta di maledizione. Sarà quindi l’ex Napoli a calciatore tutte le punizioni del Torino? Probabilmente no. Perché se è vero che su punizioni diretta i granata da oltre due anni non segnano, su quelle indirette invece di gol ne sono arrivati molti.

Torino: da Baselli a Ansaldi, le alternative a Verdi

Basti pensare all’ultima partita, quella contro l’Atalanta al Tardini: il 3-2 definitivo di Izzo è giunto grazie a un pallone scodellato perfettamente nell’area bergamasca da Baselli. Un’altra punizione del numero 8 dalla trequarti si era invece trasformata in un assist per la testa di Belotti nella gara di andata contro lo Shakhtyor Soligorsk. Oltre a Baselli, anche Berenguer e Ansaldi in questi anni hanno dimostrato di essere abili battitori di angoli e punizioni indirette. Mazzarri ha quindi diverse soluzioni a disposizione per sfruttare le soluzioni di palla inattiva.

più nuovi più vecchi
Notificami
ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

In rapporto al valore del cartellino, Verdi dovrebbe segnare le punizioni pure dalla bandierina.

Cup
Utente
Cup

Magari aspettiamo il primo gol su punizione prima di iniziare a parlarne: mi sembra che stiamo costruendo un po’ troppe aspettative!

Benvenuti
Utente
Benvenuti

Certamente non segnerà sempre su punizione ma qualcuno si c’è da sperare e magari un po’ di ljalic e avere un buon cecchino che gli avversari hanno un po’ di timore.