Mergim Vojvoda ha parlato in conferenza stampa in vista della gara che il Kosovo giocherà contro la Romania

Il Kosovo si prepara ad affrontare la Romania nella sesta giornata di qualificazione a Euro2024. A poche ore dalla gara ha parlato Mergim Vojvoda, terzino del Torino e della Nazionale kosovara.

Le parole di Vojvoda

Vojvoda ha espresso un parere sui messaggi politici lanciati dai tifosi rumeni, secondo i quali “il Kosovo è la Serbia”: “Basta vedere questo logo nel nostro cuore, è la bandiera del Kosovo e noi rappresentiamo questo Paese e nessun altro. Siamo il Kosovo. Siamo nati dalla guerra e diventeremo più forti della pietra”.

Poi il terzino ha parlato della gara, che si giocherà in uno stadio tutto esaurito: “Sono abituato a giocare negli stadi con la massima capienza. Anche i compagni di squadra, alcuni giocano in grandi club europei e noi siamo abituati a questo”.

La gara è in programma per questa sera, martedì 12 settembre, alle ore 20:45. Al Kosovo servirà necessariamente una vittoria per riaprire il discorso qualificazione: la Romania è infatti al secondo posto del girone, a 5 punti di distanza.

Mergim Vojvoda of Torino FC smiles at the end of the Serie A football match between Torino FC and AC Monza.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-09-2023


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eddy1989
9 mesi fa

Predichi bene e razzoli male caro Vojvoda….uno duro come la pietra non si lamenta…

granatadellabassa
9 mesi fa

Intanto la partita è stata sospesa. Immagino per disordini. Sta gente dell’est ha rotto il….

eleonoragranata
9 mesi fa

L’errore grave è della Federcalcio e l’astio ha radici ben più profonde. La Romania con Spagna, Grecia, Cipro e Slovacchia non riconosce lo stato del Kosovo, che ci è stato imposto dagli Stati Uniti. Personalmente sono in accordo con questi paesi…Il Kosovo era una regione della Serbia, a forza di… Leggi il resto »

granatadellabassa
9 mesi fa

Non sono d’accordo per niente. Non entro nel discorso storico (ma ci sarebbe anche da parlare dell’imperialismo serbo che ha schiavizzato la regione). Ma il discorso che voglio fare è diverso. All’Est sono indietro di 150 anni. C’è un profondo razzismo e nazionalismo che anima questa gente. Colpa di decenni… Leggi il resto »

eleonoragranata
9 mesi fa

Sulla subcultura comunista e sulla mancanza di libertà mi trovi totalmente d’accordo. Sono passati dalla schiavitù musulmana all’imperialismo zarista per poi cadere nelle fauci bolsceviche. Non sulla intromissione americana nel decidere di smembare un paese sovrano. Io sono per l’identità culturale e il nazionalismo, che non significa necessariamente razzismo, ma… Leggi il resto »

Palomino e il trofodermin
Palomino e il trofodermin
9 mesi fa

il nazionalismo é una virtù, non un difetto

eleonoragranata
9 mesi fa

Non posso che essere in totale accordo.

granatadellabassa
9 mesi fa

PS: la Spagna ha interesse ha negare le spinte autonomiste perché all’interno ne anche lei….

eleonoragranata
9 mesi fa

Vero. Ma è altrettanto vero che la Francia ha dominato per secoli la storia europea perchè i Francesi sono stati il primo popolo a dotarsi di uno Stato “nazionale” con potere, economia ed un esercito centralizzati, quando il resto d’Europa aveva si dei re, ma succubi dei tanti signori e… Leggi il resto »

eleonoragranata
9 mesi fa

Forse sarebbe meglio non usare toni tanto trionfali con Vanja, Nemanja, Ilic…

Coat_of_arms_of_the_Kosovo_Force.svg.png

Verso Salernitana-Torino, Lazaro cerca spazio: i possibili ballottaggi

Torino, problema calci piazzati: da Ilic a Linetty fino a Schuurs, si cercano soluzioni