L’ex portiere della Chapecoense in visita al museo del Grande Torino: “Un’emozione grande. Felice di rappresentare il club in questa visita”

Con la Chapecoense ha certamente vissuto uno dei momenti più brutti della sua vita ma Jackson Follmann la Chape ce l’ha dentro tanto da accompagnarla lungo il suo cammino di rinascita che l’ha portata questa settimana a Torino. L’ex portiere brasiliano, sopravvissuto a quel terribile incidente che legherà sempre la società sudamericana a quella granata, infatti, si è fatto ambasciatore della storia del club e ha voluto guidare la delegazione della Chapecoense anche durante la visita al Museo del Grande Torino. Non una visita qualunque: “È stata un’emozione grande conoscere la storia del Torino. Anche noi vogliamo creare un museo nel nostro stadio. Sono molto felice di avere la fortuna di rappresentare il club in questa visita“.

[video_toro url=”https://player.vimeo.com/external/283179534.m3u8?s=ee6c42138e101ec2a853fe6d8b9bde267349a5ed” autoplay=”false” width=”100%” height=”300″ mute=”false” repeat=”false”]

 


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
gix
gix
3 anni fa

forza ragazzo e forza Chape

Aldair: “Il Toro? La storia del calcio italiano. I ragazzi erano emozionati”

Torino Femminile, nasce la Primavera: Tatiana Zorri in panchina