Juric ha fatto chiarezza nell’ultima conferenza: il partner di Zapata dipende proprio da Zapata e dagli avversari

Mancano 9 partite alla fine del campionato. 9 partite che decideranno il futuro del Torino. A partire dalla gara contro il Monza, servono i gol degli attaccanti. Zapata è titolare fisso in attacco: Juric non può fare a meno di lui. Al suo fianco, nelle ultime 3 gare, hanno giocato 3 giocatori diversi. Juric, nel corso della conferenza stampa prima di Torino-Monza, ha fatto chiarezza. Ha spiegato come non dipenda tanto dagli altri, ma da Duvan Zapata e dagli avversari. Con Pellegri e Sanabria, Zapata tende ad allagarsi sulla sinistra. Mentre con Okereke rimane al centro dell’attacco. Dipende da come Juric vuole che il suo Toro attacchi. Questo discorso vale in vista delle ultime gare di questo campionato, a partire da oggi.

Le parole di Juric

Queste sono state le sue parole: “In attacco Okereke e Sanabria sono entrambe opzioni valide. Dipende da come vogliamo affrontare la gara. A Udine Zapata ci serviva più al centro dell’attacco e abbiamo scelto David. Di Okereke sono comunque contento, aveva giocato poco prima ma ha sempre lavorato bene”. Un concetto chiaro e ben spiegato dall’allenatore. Cambiare spesso partner, in base alla posizione di Zapata e dagli avversari, potrebbe essere la chiave per fare più gol. In questo modo, si diminuisce la prevedibilità.

Zapata è la certezza

Inutile dire che quest’anno, dei 4 attaccanti (su cui Juric ha lavorato molto durante la pausa), solo Zapata ha convinto al 100%. Non solo in fase offensiva (8 gol e 4 assist al Toro), ma anche in tutto il resto del lavoro. Okereke, che è partito bene, è invece tutto da scoprire e farà di tutto per meritarsi il riscatto. Sanabria è un titolare, una certezza, ma ha fatto solo 4 gol in questa Serie A. Pellegri invece, sembra essere ai margini. Juric ci punta ancora, ma è a secco e di occasioni ne sono arrivate.

Duvan Zapata
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-03-2024


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
davidone5
20 giorni fa

Dipende dall’avversario, le squadre avversarie hanno qualità ed impostazioni diverse l’una dall’altra quindi a volte conviene Zapata in centro ed altre Zapata largo per fargli soffrire meno la marcatura, Juric è stato bravo a trovare questa formula.

Sunnapunna
Sunnapunna
20 giorni fa
Reply to  davidone5

Esatto l’ha spiegato piu volte Juric.
Rimane IL fatto Che ad oggi continuerei con okereke.
Purtroppo Sanabria sappiamo Che fa, Cosa ci darebbe e sembra abbia avuto Abbastanza opportunita’ X cambiare la sua… Carriera.
Troppo scostante nel gioco e… Zero goals

tric
20 giorni fa

Ecco bravo! Fai stare Duvan al centro altrimenti nessuno riceve i cross! Quindi Okereke!!

James 75
James 75
20 giorni fa
Reply to  tric

Pienamente d’accordo

James 75
James 75
20 giorni fa

4 attaccanti è una parola grossa, fossero davvero stati 4 ATTACCANTI, avremmo minimo 10-15 punti in più, peccato uno sia un vero attaccante, uno un’ala, uno una pippa l’altro un mediocre che quando gli va bene, cioè 2 volte in carriera, arriva a 10-12 goal, signori giornalisti pesiamo le parole

Last edited 20 giorni fa by James 75
davidone5
20 giorni fa
Reply to  James 75

A parte pellegri che è un grosso errore di mercato sia Zapata che Sanabria sono bravi, il punto è che ci vuole un trequartista offensivo che salti l’uomo e faccia l’ultimo passaggio, è anche per questo che la squadra è incompleta. Vlasic è bravo ed utile ma non ha queste… Leggi il resto »

James 75
James 75
20 giorni fa
Reply to  davidone5

Ciao Davidone, io purtroppo non sopporto Sanabria, ma è ovviamente questione di gusti, per me non è un giocatore di livello, potrebbe essere un buon panchinaro, ma titolare anche no, trequartisti? be con il gioco di Juric ne servivano 4,non ne abbiamo neanche uno, c’era Horvath se non c’erano soldi,ma… Leggi il resto »

Last edited 20 giorni fa by James 75

Juric: “Dopo le prime 9 partite vedevo nero”. Com’è cambiata la media punti del Toro?

Torino-Monza, i precedenti: granata imbattuti in casa