Filadelfia: inno della Juve per provare l’impianto audio, allontanato l’operaio coinvolto

123

filadelfia innoNel pomeriggio di ieri, l’episodio che ha portato a qualche tensione: le prove degli altoparlanti fatte con le musiche bianconere. Una leggerezza evitabile

Uno scherzo di cattivo gusto, non c’è che dire. E a poco più di un mese dalla data, fatidica, dell’inaugurazione che renderà nuovamente valore, non più storico, al Filadelfia, la casa del Toro. Proprio ieri, la Fondazione aveva reso noto il programma inaugurale del 24 e 25 maggio, per permettere a tutti i tifosi del Torino interessati di prendere parte a questa grande, bellissima festa. Ma proprio ieri, contestualmente, si è verificato un brutto fatto, che ha portato a non poche tensioni, poi fortunatamente rientrate. Una leggerezza, una goliardata, tuttavia evitabile. E in un momento così delicato per il Filadelfia e la sua storia, anche poco veniale.

Succede infatti che mentre si teneva da un lato una riunione di natura organizzativa, proprio al Filadelfia alcuni operai e tecnici stavano testando l’impianto audio dello stadio, per vedere che fosse tutto perfettamente funzionante. Solo che, appunto per scherzo, qualcuno ha pensato di effettuare il test mettendo l’inno della Juventus, che, come si può intuire da questo video, era percepibile anche a diversi metri di distanza dal terreno di gioco. L’impianto, insomma, funziona, ma la musica è stata sentita da molti, senza che nessuno gradisse. Anzi, immediatamente dopo l’episodio, si è verificato anche qualche momento di tensione, poi fortunatamente rientrato senza gravi conseguenze. Un fatto che, però, non può non destare qualche perplessità. Una leggerezza che non solo non andava compiuta, ma probabilmente nemmeno pensata. Eppure è accaduta, ed è sembrata una provocazione che avrebbe potuto causare conseguenze ben più serie.

Aggiornamento / Filadelfia: allontanato l’operaio coinvolto nello scherzo

In seguito a quanto accaduto ieri pomeriggio, con l’inno della Juventus utilizzato per testare l’impianto audio del Filadelfia, questa mattina sono stati presi provvedimenti disciplinari nei confronti dell’operaio protagonista dello scherzo che è stato allontanato dalla propria ditta dai lavori al cantiere del Tempio Granata. Uno scherzo pagato a caro prezzo.

123 Commenti

  1. E pensare che Don Aldo e i nostri eroi da lassù nel cielo si stanno rivoltando nella tomba.
    Noi tifosi del Toro dovremmo , per i nostri dolori e tragedie , ma mi illudo forse, essere più sensibili verso il Cielo, e qualora qualcun non fosse credente, il rispetto almeno quello non dovrebbe venire meno. I gobbi solitamente non hanno né fede né rispetto

  2. RedaZione è una vergogna che venga bannato qualcuno per qualche parolaccia e poi un pseudo tifoso di nome ANDREA D ALBERTO possa impunemente BESTEMMIARE e io leggere tale BESTEMMIA per giunta oggi che è venerdì SANTO. Possa il Signore Gesù Cristo perdonare le offese gratuite che dopo 2000 anni si continua a rivolgergli!!

    • Ciao Toro72,a parte la precisazione riportata dal fratello Giovanni64,mi scuso se la mia battuta ha urtato la tua suscettibilità,ma la tua risposta la trovo abbastanza pretestuosa,primo perché poche righe sotto c è chi cerca nomi e cognomi per ipotetiche vendette e questo mi pare turbi la tua cristianita’ decisamente meno della mia provocazione,allorché ti prego di astenerti dal giudicare gli altri come la tua dottrina predica per cui pseudo tifoso dillo ad altri e trova argomenti più convincenti, detto ciò buona pasqua

  3. Non credo allo scherzo fatto dal balcone e nemmeno all’errore non voluto, ne che l’operaio sia granata, visto che i vermi mafiosi vengono sempre coperti e le loro malefatte sempre insabbiate. Non scordiamoci che la bomba carta secondo l’informazione l’avevamo lanciata noi stessi. Dico che vorrei avere quell’elemento tra le mani…. Altro che inno… da farlo piangere in cinese.

  4. Uno scherzo???…uno scherzo è quello che ha fatto un mio amico che di notte ha sostituito il cd con le canzoni natalizie sotto l’albero nella piazza del mio paese e all’indomani al posto di “bianco natal” è partita” l’uccelin de la comare”….questa è profanazione.

  5. Anche a me una volta, finiti i King Crimson su youtube, mi è partito automaticamente Sandro Giacobbe …
    va beh, la verità di questa storia verrà prima o poi a galla. Che dire, speriamo nell’incidente e che il dipendente, se effettivamente del Toro, non metta l’automatico anche ai pornazzi che guarda di nascosto dalla moglie … ( non lo so, me lo immagino evidentemente un pippaiolo … )

  6. Informazione utilissima……solo a voi redazione
    Per far si che si offendono pure quelli della fondazione e della ditta appaltatrice, non vi basta più che si riempia di offese Cairo e petrachi…….
    Date notizie serie, che riguardano la nostra squadra come infortuni, tempi di guarigione, problematiche di spogliatoio, mercato ecc. Ecc.

    • diceva che l’operaio, un cairota convinto, aveva messo you tube con la riproduzione “automatica”. dopo l’inno del toro e della lazio è toccato a quello di gobbi.

      (ho un po’ romanzato, ma la sostanza è vera)

  7. Io,Antonio Keisersoze,do 200 euro al primo che mi fornisce il nome della zecca che ha preso in giro noi e i nostri eroi… Chi ne fosse a conoscenza mi indica giorno e luogo dove incontrarci,non sto scherzando,attendo fiducioso notizie dai fratelli granata..

  8. È un fatto molto grave più che altro a livello simbolico.
    Come da tempo vado dicendo a Torino la tifoseria granata non esiste più.
    Le scimmie sifilitiche hanno devastato più volte il Granata Store, sito in Piazza castello, in pieno centro, qualcuno ha visto qualche tipo di reazione?
    Sono venuti a casa nostra a buttarci le bombe carta, si è vista qualche reazione?
    All’ultimo derby lo spicchio delle scimmie ci ha cantato i faccia per tutti l’ultimo quarto d’ora, mentre nella sedicente maratona erano troppo impegnati a giocare con la spartphone e a farsi i selfie con i comparuzzi che tra l’altro hanno legami sui quali sorvolo per carità di patria con quelli la.
    stamane il giornale del padrone del paisiello, la stampa, ha ripreso la notizia con evidente compiacimento. È una presa per il culo continua ormai.
    del resto, la tifoseria organizzata è sparita, il presidente ha rapporti cordialissimi con venaria, che ci aspettiamo? Mi stupisco del vostro stupore.
    È solo una goccia di malinconia in più, almeno per me, so che tanti invece son contenti così, per il mio Toro che sta lentamente scomparendo. E sta perdendo il suo DNA, tra l’indifferenza generale e le intere classi di bambini “al 100 per cento ggiuve “.
    Come dargli torto stelline?

  9. Tutti i giorni in questo sito si finisce per parlare di juve.
    Ho smesso di visitare toronews x il palese e spudorato servilismo della redazione verso il nuovo editore ( Cairo) ma non vorrei ritrovarmi in un sito di gobbi. …gia quando azzardo la lettura di Tuttosport.. emm scusate Tuttocalcio…hops scusate ancora Tuttojuve mi ritrovo a dover saltare 3/4 di pagine prima di trovare cio che mi interessa, non vorrei dover fare altrettanto qui!

  10. Mick, il tuo commento delle 9:17 e’ un inno al tifoso medio gobbo…. nulla e’ cambiato da 40 anni a questa parte. Erano feccia allora e lo sono ancora adesso.
    PS onor di cronaca per alcune settimane e’ comparso striscione su sottopasso porta Palazzo su Torino Granata… credo di ricordare in imminenza del derby. Queste sono goliardate cmq, le bombe carta no.

    • Certo, ogni cosa ha il suo grado di gravità: alcune possono essere solo arroganti, come nel caso degli striscioni ( non per lo striscione in sè: nello stadio, dove le emozioni strasbordano, lo striscione esagerato ci sta, a meno che non riguardi i limiti di Heysel e Superga; ma per il fatto di occupare un luogo improprio come un ponte in centro e farsi più grandi mostrandoli all’intera cittadinanza ).
      Questo del Fila è particolarmente stupido e sono contento che sia stato preso un provvedimento a salvaguardia del lavoro fatto. Non voglio la fame di nessuno, d’altronde già punito dalla vita per la grettezza della sua fede calcistica, e quindi non credo e non spero che si tratti di un licenziamento o altra forma di accantonamento, ma un segnale di rispetto sì.

  11. allontanato che vor dì? licenziato, sospeso, messo in ferie o gli hanno detto vai a prenderti un caffè. io me la prenderei con la ditta non con l’operaio e starei attento a tutto quello che hanno toccato e fatto.
    non sono d’accordo con chi sottovaluta il fatto e lo ritiene una goliardata….con questa logica andranno a fare gli scherzi pure a Superga

    • Vorrà dire mandato in un altro cantiere. La misura più giusta secondo me sarebbe un cazziatone da parte dei suoi responsabili con il messaggio che sarà per lui l’ultima volta che avrà messo in ridicolo la ditta per cui lavora.

  12. Ci sono scherzi e scherzi. Questo e’ brutto ma non poi cosi’ immorale e violento. Bombe cata, merde varie invece sono cose da denunciare, punto e basta. Resta il fatto che la violenza debba stare fuori dal calcio, almeno a livello fisico (a livello verbale si puo’ anche esagerare un po’). Detto cio’, io la Juve (e non ho paura a chiamarla per nome) proprio non la considero. E’ un mondo diverso dal calcio normale, quello che si fa in Italia. Vince? perde? Chissenefrega, non e’ piu’ roba che mi interessa, e’ roba da hedge funds, da banche d’investimento…. niente a che fare ne’ con il Toro, ne’ con il calcio. Come dico da molto tempo, ci vuole l’Eurolega e che vadano fuori dai coglioni loro e gli altri strisciati.

  13. Per me equivale ad una goliardia da tifoso il filadelfia non e’ una tomba da rispettare ma per fortuna e per merito dei tifosi uno stadio storico che sta rinascendo. Lascerei fuori isterismi e violenze. Ci doveva essere più controllo per evitare il tutto ma se un tifoso granata l’avesse fatto nello stadio di venaria avremmo riso di gusto.

    • Non sono d’accordo, perchè:
      – ci stanno prendendo troppo gusto con queste ” ragazzate “. Se te ne stai zitto sempre e dici sempre facciamoci una risata, la prossima volta ti cagano in testa e ti danno del coglione perchè non hai il senso dell’umorismo. Quando scriveranno “Toro merda” , “Superga ecc ecc”, “Casa o mattatoio dei bovini ” sopra i muri di quello che tu chiami lo “stadio storico” senza che nessuno dica niente, nonostante la presenza di una sedicente sede di “guardiani” lì davanti, buona ormai solo più a litigare con dei disgraziati per delle sedie e rischiare di prendersele pure, vorrò proprio vedere.. A me queste goliardate, nel loro insieme, verso i nostri simboli danno molto fastidio e vorrei poter mandare a quel paese chi le pone in essere. Sarà pure solo un ragazzino, ma questi sono gesti che vengono visti da migliaia di altri ragazzini che, se non sentono un minimo di reazione – almeno verbale, dai – nostra, un giorno ci verranno a pisciare in testa.
      – dovessimo noi mai fare una cosa del genere ( dove, poi, al loro supermercato ? ), saremmo dei provocatori da quattro soldi e precipitati al loro livello.

    • Cosa c’entra che non è una tomba da rispettare? È il tempio degli invincibili! Se fosse successo il contrario sicuramente avrebbero preso provvedimenti a più non posso, ritorsioni sul campo comprese. Lasceresti fuori isterismi e violenze, la violenza non è solo quella fisica, anche questo è un episodio di violenza, a mio modo di vedere. Il fatto di non essere arroganti e presuntuosi come loro non vuol dire che bisogna farsi cagare in testa in ogni circostanza…. PROPRIO NO!

  14. Mick si sa chi è stato.
    Striscione nero in curva Sud e si chiamano quelli di via Filadelfia, anche se in realtà ce ne sono 5-6 di via Filadelfia, gli altri sono di Santa Rita. Sono quelli che hanno messo al Ponte di Santa Maria lo striscione Torino è Bianconera. Forse sono proprio loro che hanno lanciato la bomba carta. Ma non vale più la pena incazzarsi. Che gli ultras granata siano a busta paga Cairo si sa. Che la Curva Sud fosse ndranghetosa e diventata pericolosa idem. Un tempo le cariche ora sparano. Poco da dire. La sola cosa che fa male è che il calcio moderno farà sparire il Toro piano piano. E a chi andava in 10.000 a Genova e oggi vede perso quell’orgoglio da male.

  15. Il loro complesso d’inferiorità nei ns confronti è chiaro almeno quanto la loro ignoranza. …non bastano le vittorie a sanarli

    Fatta questa premessa, dopo la cacca al Granata Store, dopo i Drughi fin quasi sotto la Maratona 2 anni fa, dopo le bombe contro lo Sweet, gli striscioni in Tangenziale e questa gravissima provocazione ieri….è altrettanto chiaro che la ex tifoseria più bella del mondo (di cui mi sono innamorato 35 anni fa)….non esiste proprio più …..I gobbi sono la dittatura oggi e ahimè non c’è alcuna Resistenza. …né in Italia né a Torino. ..Questo mi fa stare male fratelli

  16. se è solo un video scherzo su fb, è facile appurarlo, perché magari ci sono testimoni allo stadio, gente che ci ha lavorato e potrebbe dire. nel caso del video scherzo (quindi non vero nella realtà dei fatti) questo ricamo sarebbe abbastanza “inappropriato”, diciamo così:

    “Succede infatti che mentre si teneva da un lato una riunione di natura organizzativa, proprio al Filadelfia alcuni operai e tecnici stavano testando l’impianto audio dello stadio, per vedere che fosse tutto perfettamente funzionante. Solo che, appunto per scherzo, qualcuno ha pensato di effettuare il test mettendo l’inno della Juventus”

    perché, se così fosse, lo scherzo ce lo fa la redazione, più che il gobbo con lo smartphone.

    • Quando mai i giornalisti (difficile ritenere tali quelli in questo sito) hanno verificato una notizia prima di darla? Si fa così da anni, e al tempo dei social è anche peggio. Basta un video su FB per fare una notizia. Poi magari tutto questo è successo, ma mi aspetto che in un articolo si citi almeno una fonte, anche se anonima. Di più ancora me lo aspetto da un sito del TORO che parla di questioni inerenti al TORO. Il signor “Redazione” non ha contatti con nessuno al Torino FC? Che giornalista è. Fai una telefonata e verifica i fatti. E’ il tuo lavoro. E poi scrivi: “secondo fonti interne al Torino FC”. Non è difficile.

  17. Io il video non l’ho nemmeno aperto. D’altra parte sono gobbi di merda no, che ci aspettiamo da pecoroni ignoranti. Detto questo più in generale in effetti il Filadelfia è bello che sia in piena città ma è vulnerabile. Mi auguro ci sia d’ora in avanti più attenzione da parte nostra e delle autorità. Ma sono poco fiducioso.

  18. Volevano concimare il manto erboso usando un ritrovato tecnologico che sparge letame sotto forma di audio, che però funziona a meraviglia a merdastadium di Venaria!!! Alla gogna luridi gobbi di merda responsabili di questa cacata!!

  19. se veramente erano i microfoni dello stadio, la cosa non può che destare orrore e raccapriccio…l’inno dei ladri nel tempio granata non è tollerabile.
    chi ha fatto lo scherzo (per me una provocazione altro che goliardata) va individuato e deve chiedere scusa.
    poi significherebbe che c’è un gobbo infiltrato nell’organizzazione e quindi temo per il futuro e per la qualità dei lavori. bisognerebbe stanare questo topo di fogna che potrebbe sabotare altri impianti e rovinare tutto. massima attenzione anche per l’inaugurazione che una figura di merda del genere la gente non la sopporterebbe!!!!!

  20. Il loro livello medio di strafottenza, d’impunità e d’ignoranza ( perchè fare una cosa così al Filadelfia è una cosa da ignoranti della storia del calcio e della città ) è ormai da anni senza limiti. A quel coglione vorrei solo dire di ringraziare il Filadelfia se anche questo mese riesce a pagarsi due bollette scadute, sega dalla cinese e il videopoker, infame.

  21. Brutto scherzo una cippa! Una provocazione VERGOGNOSA. Chi di dovere (Fondazione o chiunque altro abbia la responsabilità di vegliare su quanto accade all’interno del Fila) ha l’obbligo di prendere i doverosi provvedimenti nei confronti del (o dei) pezzo di sterco che ha compiuto questo LURIDO gesto. La MERDA ha un solo luogo ove alloggiare, precisamente in una fogna a cielo aperto collocata in un Comune della prima cintura torinese.

  22. noi, come granata, ci lamentiamo che siamo granata, almeno per la contingenza, nel momento attuale (non in senso lato dell’essere granata). pensate, anche se non c’entra niente, che i gobbi hanno goduto per la prima volta veramente, ieri, nell’infausta partita. prima, solo quel sonno leggero, quel tifo di serie “c” che hanno loro, di cose scontate, partite “da chiudere prima”, eccetera eccetera. non c’entra niente, ma c’è quel tecnico in libertà vigilata, che andrebbe richiamato al suo dovere.

  23. Ridicolo il tutto. Perché inverosimile.
    Mi dissocio però da chi scrive sui morti in queste pagine citando la viltà. I morti son sempre morti e esigono rispetto e silenzio. E quei poveracci che morirono all’Heysel son morti tragicamente, anche se erano gobbi.
    O sono io che ho capito male lo stornello?

  24. c’è stato un tecnico allo stadio del borussia mönchengladbach che doveva fare un lavoro in un punto alto delle tribune. e ne ha approfittato per issare in qualche modo una bandiera dell’altro borussia, la squadra rivale, che è il dortmund. è stato licenziato.

    • e poi la felicità di platini incontenibile e di tutti quanti e sapevano cosa era successo. oggi li avrebbero linciati. il tutto passò inosservato per via della tragedia. come inosservato è passato, a mio pare, il fatto che loro comprarono l’arbitro, perché il rigore, lo ricordo, fu uno dei più assurdi e incredibili della storia del calcio, sia per importanza della partita, sia come “fatto tecnico” arbitrale.

  25. A nessuno di noi verrebbe mai in mente di suonare il nostro inno nella loro porcilaia. Ricordo ancora un derby di tanti anni fa quando gettarono diverse taniche di cherosene in curva maratona che dovette essere pulita di corsa il mattino precedente. Questi episodi illustrano meglio di ogni altra cosa lo ‘stile juve’: sporco e invidioso

  26. Temo sia solo il preludio ad una lunga serie di atti vandalici sul fila. Quelli di Venaria sono delinquenti, in campo e fuori. Hanno già dato dimostrazione di raid criminali con bombe carta verso luoghi simbolo. D’altra parte sono mafiosi…