Dopo aver giocato da titolare contro il Bologna, Gemello deve capire cosa ne sarà del suo futuro con il Toro: rinnovo o scadenza?

L’uomo del momento in casa Torino ha un nome e cognome: Luca Gemello. Il portiere classe 2000, dopo non aver praticamente mai giocato una gara di Serie A nelle tre stagioni in cui è stato in Piemonte dopo il prestito al Renate, è partito titolare contro il Bologna. L’ex Primavera ha allora giocato la sua prima partita, condizionando però con un brutto errore di valutazione il risultato finale. Al triplice fischio sono arrivate le scuse dell’estremo difensore, che comunque non aveva fatto male nei minuti precedenti al primo gol dei padroni di casa. Il portiere è tra i più chiacchierati anche all’interno del quartier generale granata, in quanto il suo contratto in scadenza a giugno 2024 è uno dei temi più caldi di questa fine dell’anno.

Cairo: “Penso si arriverà a un accordo”

Come detto, il contratto del classe 2000 scade il prossimo giugno, ma c’è la volontà di entrambe le parti di arrivare a un accordo che possa far contenti tutti. Il presidente Cairo, in particolare, ha parlato della trattativa, dichiarando: “Del rinnovo di Gemello se ne sta occupando Vagnati, ma credo che possa rinnovare. Magari ci sono delle divergenze economiche ma penso si arrivi a un accordo”. Anche in questo caso quindi, l’ostacolo principale potrebbe essere rappresentato più dalle condizioni economiche che dalle ambizioni di giocatore e squadra. Nonostante questo, però, è molto probabile che la fumata bianca arrivi: in casa Torino c’è molto ottimismo in questo senso e l’obiettivo è quello di riuscire ad arrivare al rinnovo entro la fine del mese di dicembre, in modo da evitare che Gemello possa accordarsi con altri club a partire da gennaio e non correre così il rischio di perderlo a parametro zero.

Gemello: dopo il rinnovo ipotesi prestito

Poi bisognerà capire cosa intenderà fare il Torino con Gemello nel prossimo futuro: il giovane portiere ha certamente bisogno di giocare con continuità ma al momento continua a essere chiuso con Milinkovic-Savic. Per questo motivo non è da escludere una cessione in prestito dell’estremo difensore, dopo il rinnovo. Ma di questo se ne parlerà eventualmente la prossima estate.

Luca Gemello
Luca Gemello
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-12-2023


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
PaulinStantun
PaulinStantun
2 mesi fa

Ma si!! Rinnoviamo, facciamogli fare prestiti poi quando avrà 30 anni decideremo… Gestione assurda, ma al Toro (per la verità spesso in Italia) si fa così… Poi ci chiediamo perchè in nazionale i giovani sono troppo scarsi e ci dobbiamo affidare a marcioni di 30 anni. Esempio: Real – Napoli…… Leggi il resto »

Steppenwolf
Steppenwolf
2 mesi fa
Reply to  PaulinStantun

Le squadre di B aspirano ad andare in A e quelle di C in B. Non possono dipendere dai prestiti delle squadre di A. E queste non possono crearsi una squadra U23 a piacere perchè possono farlo solo se in C si creano dei buchi di iscrizione. Infatti a oggi… Leggi il resto »

leftwing
leftwing
2 mesi fa
Reply to  Steppenwolf

D’accordo.

oasis torino
2 mesi fa

Ottimo, porta blindata per molti anni a venire.

Claccone
Claccone
2 mesi fa

Non sapevo che aveva il contratto in scadenza e quindi perderlo a parametro zero

A questo punto mi viene da pensare che dietro la presenza a sorpresa da titolare a Bologna ci siano manovre per farlo rinnovare e ciò non mi sembra una bella cosa… mah…

Torino, pronto a rivedere Miranchuk: il russo piace ancora a Juric

Il ds del Frosinone: “Gatti? Sul treno per firmare col Toro, poi…”