Nuovo contatto, il brasiliano vuole tornare in Sudamerica. Torino disposto a cederlo per circa un milione, Avelar insiste con Carille, tecnico del Corinthians

Danilo Avelar vuole andare in Brasile: è casa sua, lì vuole chiudere la carriera dopo un’esperienza, lunga, a volte soddisfacente, altre meno, in Europa. Il giocatore del Torino, ora in forza all’Amiens, sa molto bene infatti che in granata i suoi spazi non sono soltanto ridotti ai minimi termini, ma completamente inesistenti, tanto che non nutre alcuna speranza, una volta terminata la sua esperienza in Francia, di poter godere di una certa considerazione da parte di Mazzarri. Anzi, probabilmente non ne ha nemmeno voglia. La sua storia all’ombra della Mole parla soprattutto di infortuni e poco altro, e per questo motivo al giocatore piacerebbe un rientro in patria, con il Corinthians già interessato a lui nella precedente parentesi di calciomercato.

Un rientro che, per bocca dello stesso giocatore, era stato possibile a metà gennaio, ma poi non perfezionato a causa di alcuni intoppi che hanno portato a raffreddare i rapporti. Non, tuttavia, a eliminarli. Per questo motivo, anzi, Avelar stesso è tornato alla carica, con i suoi agenti che hanno parlato sia con il Corinthians, sia con il tecnico della squadra, Carille, che in più circostanze ha manifestato l’esigenza di un terzino sinistro affidabile, che possa far crescere i giocatori attualmente presenti in rosa. I contatti sono proseguiti, e ancora in questi giorni si registrano delle discussioni che, con calma, potrebbero portare ai frutti sperati. Il Torino ha dato il via libera alla cessione, ma vorrebbe riuscire a guadagnare circa un milione di euro. Tanti, forse troppi, per un giocatore che è ai margini, ha sovente problemi fisici (di nuovo domenica scorsa ha subito un infortunio) e con un contratto in scadenza nel 2019. Se ne riparlerà, ma la pista è tutt’altro che abbandonata. Per permettere di trovare una soluzione che possa far comodo a tutti.


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Ma Avelar ha pure DEGLI AGENTI al plurale? Minchia, altro che Ronaldo che ha solo Mendez.

rotor
rotor
4 anni fa

Articolo comico,ma chi se lo prende uno che sta sempre in mutua,altra grande toppata di fari spenti.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Ma chissenefrega.

Calciomercato, Ljajic ai margini: il silenzio del Torino è rumoroso

Milinkovic-Savic aspetta Mazzarri: pronto a restare anche il prossimo anno