Calciomercato Torino / Il tema riscatti centrale anche l’estate prossima. Per riscattare tutti il club granata dovrà spendere 35 milioni

Il mercato del Torino si è chiuso con otto nuovi acquisti, nove se consideriamo il ritorno di Pellegri, oltre ai riscatti obbligati di Berisha e Ricci. La società granata ha dovuto rendersi protagonista di diversi movimenti di mercato, per colmare alcuni vuoti creati dalle uscite a titolo definitivo, per scadenza del contratto e soprattutto per via dei giocatori acquistati in prestito che, per varie ragione, sono ritornati alla base. Tra i giocatori trasferitisi sotto la Mole a titolo temporaneo, il Torino ha confermato soltanto tre interpreti, su cui ha esercitato il diritto di riscatto: Berisha dalla Spal (300.000 euro), Ricci dall’Empoli (8.5 milioni di euro) e Pellegri dal Monaco (5 milioni di euro). Al gong definitivo del mercato estivo è giunto già il momento di essere lungimiranti e guardare già di un anno in avanti, quando la società sarà chiamata nuovamente a scegliere, tra i giocatori arrivati in prestito, su chi puntare in ottica futura.

Vlasic il più costoso

Dei nuovi acquisti portati a termine dal dt Vagnati, quattro sono giunti a titolo temporaneo, con possibilità di essere riscattati entro il 30 giugno 2023. La cifra più alta che il Torino dovrebbe sborsare per comprare il cartellino di uno di questi quattro giocatori potenzialmente di passaggio, riguarda Nikola Vlasic. Il trequartista è stato prelevato dal West Ham in prestito con un riscatto fissato a 15 milioni di euro. Una cifra non particolarmente onerosa per un giocatore della sua caratura, almeno fino al passaggio in Premier, e che ad oggi sta dando già una grossa mano al suo concittadino Ivan Juric con 2 reti in 4 incontri e grande abnegazione tattica. Decisamente più sfortunato all’inizio della sua esperienza in granata Aleksej Miranchuk, fermo dall’esordio di campionato col Monza, in cui tra l’altro ha pure iscritto il suo nome al tabellino. Il russo si ritrova secondo in questa classifica dei riscatti più costosi. Il Torino ha trovato un accordo con l’Atalanta per la cifra di 12 milioni. Con il giocatore, se il Torino decidesse di far suo il trequartista a titolo definitivo, la prospettiva di un triennale.

Per Radonjic è già countdown riscatto

Ancora più sfortunato per certi versi Valentino Lazaro, approdato dall’Inter anch’esso a titolo temporaneo. Suo il fallo da rigore, all’esordio da titolare, che di fatto ha tolto ogni speranza al Torino di poter rientrare in partita nella notte che ha visto Koopmeiners come protagonista indiscusso. Non proprio il miglior biglietto da visita per un giocatore il cui futuro è in bilico e per cui i granata dovrebbero versare nelle casse del Biscione 6 milioni di euro. Per ultimo, ma non per motivi tecnici, Nemanja Radonjic. Il serbo, arrivato da scommessa, ha già messo in mostra molto del suo sconfinato bagaglio qualitativo, tanto da divenire una delle sorprese di questi primi turni di Serie A e scomodare anche fuoriclasse del passato per nomignoli ironici. Radonjic ha tutte le carte per divenire proprio il primo tra questi giocatori in prestito a poter divenire ufficialmente un giocatore del Torino. L’Olympique Marsiglia lo ha lasciato infatti partire a titolo temporaneo con un obbligo di riscatto a 2 milioni di euro al verificarsi di determinate condizioni. Se il livello di prestazioni continuerà a essere lo stesso di quest’alba di Serie A, sarebbe molto curioso non rivederlo l’anno successivo al Filadelfia.

Nikola Vlasic e Nemanja Radonjic
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 02-09-2022


94 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Mikechannon
Mikechannon
4 mesi fa

Calma ,calma..devono ancora mangiarne di erba prima di parlare di soldi

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 mesi fa

Qui si vede il progetto, come disse il Gallo.

T9
T9
4 mesi fa

Intanto aspetterei Giugno per vedere se lui farà ancora parte del progetto 😉

torofab
torofab
4 mesi fa

Abbiamo capito il giochetto di GTDC, il prossimo anno riscatta nessuno e tornerà a barboneggiare altri prestiti. Muori maledetto malamente.

odix77
odix77
4 mesi fa
Reply to  torofab

e nel mentre però prenderà qualche giovane giocatore, quelli te li sei scordati vero nella tua finissima analisi? schuurs, ricci, pellegri per esempio

torofab
torofab
4 mesi fa
Reply to  odix77

wei ma svegliati anche te che sarebbe poi ora…o vivete il giorno della marmotta o proprio vi fa comodo non pensare. I giovani devono avere tempo…ci sei? Noi avevamo bisogno di conferme in mezzo al campo e non ce ne sono state. Benvengano i giovani ma i titolari? Disviite che… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 mesi fa
Reply to  torofab

E dai su. Tra 5 anni potremo competere nuovamente per lo scudetto del bilancio. Come se fosse in grado di tenere anche SOLO UNO dei giovani che può diventare buono. Questi sognano che sia Al Kairo.

Torino: i voti dei quotidiani al calciomercato granata

Radonjic è già del Torino: c’è l’obbligo di riscatto