Calciomnercato Torino, Gagliardini-Bonaventura obiettivi anche di Vagnati

Gagliardini-Bonaventura, Vagnati continua sulla via tracciata da Bava

di Giulia Abbate - 15 Maggio 2020

Calciomercato Torino / Vagnati non stravolge nessun progetto di mercato: il punto sulle trattative per Gagliardini e Bonaventura

Vagnati è pronto ufficialmente a mettersi al timone dell’area tecnica del Torino per dare vita, come da lui stesso dichiarato nella mattinata di ieri, ad un nuovo progetto. Un nuovo Toro che, tuttavia, dovrà affondare le sue radici nel lavoro fatto fin ad oggi, anche in quello portato avanti da Bava. E, proprio in quest’ottica, c’è una strada ben precisa intrapresa dall’ormai ex ds granata che Vagnati ha tutta l’intenzione di seguire. E si tratta della strada che, nelle intenzioni del Toro, dovrà portare a Gagliardini e Bonaventura, due obiettivi primari per il prossimo mercato del Toro.

Galiardini, la chiave potrebbe essere Izzo

Partiamo dell’ultimo in ordine di tempo: Gagliardini. Di lui abbiamo già avuto modo di raccontare nei giorni scorsi parlando di un possibile asse con l’Inter. Asse che, anche con l’arrivo di Vagnati, resta la chiave principale per arrivare al centrocampista. A prescindere da chi guidi l’area tecnica, infatti, è fuori discussione che il centrocampo granata necessiti di (almeno) un innesto importante per rinforzare un reparto troppo spesso risultato “molle”. E Gagliardini sembra fare proprio al caso.

Per questo motivo i granata, guidati dal nuovo ds, continueranno a spingere per arrivare al centrocampista neroazzurro facendo anche e soprattutto leva su Izzo. Il Torino, infatti, ha già preso i primi contatti con i neroazzurri per parlare proprio del difensore granata che, non sicuro della sua permanenza all’ombra della Mole, potrebbe approdare proprio sulla sponda dei Navigli. E nella trattativa potrebbe essere proprio Gagliardini (oltre a Pinamonti) il primo nome messo sul piatto dall’Inter.

Vagnati, anche Bonaventura resta nel mirino

E se Vagnati non stravolgerà la trattativa imbastita per Gagliardini, di certo non lo farà con quella per arrivare a Bonaventura. Soprattutto dopo che il Toro si è mosso non solo per tempo e per primo ma in maniera netta, rappresentando la squadra che più sta dimostrando al giocatore e al suo procuratore, Mino Raiola, di voler arrivare al sì del milanista a tutti i costi.

Sulla trattativa molto è stato già detto: Bonaventura è in scadenza e non rinnoverà con il Milan togliendo di fatto al Toro un ostacolo non indifferente: la trattativa col club. Tuttavia, l’intenzione del ragazzo sembra essere quella di prendere tempo per vedere se l’Atalanta, squadra in cui da sempre sogna di ritornare, abbia intenzione di formulare un’offerta. Questo non significa che il Torino rappresenti una seconda scelta anzi, ma la situazione di incertezza e il mercato non ancora ai nastri di partenza consentono alle parti di vagliare ogni tipo di possibilità prima di agire. E sarà Vagnati a doverlo fare, cercando di convincere non solo Bonaventura ma anche e soprattutto lo stesso Raiola che, come più volte ribadito nelle settimane passate, rappresenterà il vero fil rouge del mercato del Torino.

Stefano Pioli e Giacomo Bonaventura, Milan
Stefano Pioli e Giacomo Bonaventura in Milan-Torino 4-2 di Coppa Italia
0 0 vote
Article Rating

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE)
Vanni(CAIROVATTENE)
1 mese fa

E si. Siamo a livello Atalanta nelle preferenze di Bonaventura. Importante che nessuno a Bergamo abbia il suo telefono e siamo tranquilli.

Andreain
Andreain
1 mese fa

Siete simpaticissimi… 🤣 🤣 🤣 Quasi dei pagliacci 🤡

gpt71
gpt71
1 mese fa

Scarti, ma con contratti pesanti….