Calciomercato Torino: Izzo, Arsenal lontano. Si lavora al nuovo contratto

Izzo, i soldi della Premier non convincono il Torino: si lavora al nuovo contratto

di Francesco Vittonetto - 30 Giugno 2019

Calciomercato Torino / Pochi i 25 milioni offerti dall’Arsenal: per Armando Izzo si lavora ad un adeguamento. Cairo a colloquio con l’agente

“Niente mi fa paura” – che è uno dei suoi innumerevoli tatuaggi – è la prima metà del coraggio. L’altra, Armando Izzo la racconta così: “Dico sempre che voglio morire in campo, mi piace sentire fatica e dolore”. Reagire e agire, che poi sono anche le due facce della sua vita, una linea retta con due soli incroci: il calcio e la famiglia. “Non bevo, non fumo: voglio solo arrivare in alto”, ha raccontato a La Gazzetta dello Sport qualche giorno fa. Con il Torino? Perché no. Le offerte dalla Premier non sono mancate, l’Arsenal ha tentato un’offensiva da 25 milioni. Ma, dal club granata, nisba: troppo bassa, la proposta. E anche da parte del calciatore non c’è fretta di partire. Tutt’altro. Si spiega anche così il colloquio andato in scena venerdì tra il presidente Cairo e l’agente del difensore. Sul piatto, un nuovo contratto.

Izzo, il Torino punta a un nuovo contratto

Hanno un peso, quelle sue parole: ” Sono onorato di vestire la maglia granata e sputerò sangue fino all’ultimo giorno che la indosserò”. Una promessa ad alto tasso emotivo. D’altronde Izzo è passione: impossibile, scindere i due termini. Lo hanno capito i tifosi del Torino, che in campo hanno scoperto un marcatore tra i migliori di tutto il campionato.

Anche per questo, i granata non hanno alcuna intenzione di lasciarselo scappare. La promessa del presidente, ribadita ancora ieri, è di ripartire dalle colonne di Mazzarri – inutile sottolinearlo: tra i nomi è compreso quello di Izzo (“Non si muove”, ha confermato Cairo a Sky Sport 24) – e i contatti per evitare nuove offensive da oltremanica sono più vivi che mai. La mossa granata è tentare di ritoccare verso l’alto l’accordo economico firmato appena un anno fa (in scadenza nel 2023) da 1 milione e 300mila euro.

L’Europa League avvicina la permanenza del difensore

E l’operazione ha buone probabilità di andare in porto. Specie ora che, dopo l’annuncio dell’Uefa, il Torino ha la certezza di giocare la prossima Europa League. Il centrale di Scampia, tra l’altro, era stato il primo a festeggiare sui social: “Affrontiamo questa competizione senza paura. Siamo il TORO!!!”.

Una carica da leader. Quella di chi ha una voglia matta di misurarsi anche fuori dall’Italia con la stessa maglia granata. Insomma, l’addio non sembra in vista. Nonostante gli apprezzamenti (inevitabili) del mercato.

più nuovi più vecchi
Notificami
Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

Ma avete visto in 14 anni il nano spendere soldi di tasca sua?
Ora siamo praticamente a zero e se non vende o prende prestiti o pippe.

corrado
Utente
corrado

In realtà non siamo affatto a zero: negli anni delle plusvalenze abbiamo accumulato un tesoretto di sessanta milioni e se ne abbiamo spesi dodici la scorsa estate, ne abbiamo ancora quarantotto in cassa. Ovvio che non li spenderemo tutti in un colpo, ma i soldi per far mercato ci sono.

Cup
Utente
Cup

Non capisco perché si dovrebbe cedere uno tra Izzo e N’Koulou, dato che almeno su questo Cairo è stato piuttosto chiaro, anzi categorico ed ha anche ribadito che “i più forti non si toccano!”. Per il resto, ho già esposto il mio pensiero per migliorare la squadra: Nainggolan per il… Leggi il resto »

Rob 62
Utente
Rob 62

Tenere tutti i titolari più i 2 profili forti,anzi ad onor del vero sarebbero 3 ala sn,terzino sn,e mezzala forte che fa’ le 2 fasi. Sarebbe bello. Allora si potrebbero dire ” Ah però si fa sul serio “…..ma purtroppo temo si possa fare solo alla Playstation……L’aspetto economico ha prevalso,prevale… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

Se non vuoi cedere i 2 migliori in difesa devi far cassa con i Djdji, Bremer, Bonifazi e Berlinguer, per poter prendere un paio decenti in altri ruoli. Avremo 8 stopper, che ce ne facciamo?

vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Izzo non si tocca!A questo punto come avevo letto altrove,sacrificherei N’Koulou(ahimè) che ha quasi 30 anni e prenderei Glik e Darmian.Due che hanno già lottato in UEL con la nostra maglia e darebbero un sicuro contributo al tasso tecnico e caratteriale della squadra.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Cucù mi piace molto, io preferirei viceversa.
Izzo sarà anche un buon-ottimo giocatore ma lo stile appariscente-cagnesco non mi entusiasma, tutt’altro.
Comunque i problemi sono evidentemente altrove.
Ciao

vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Già,i problemi sono altrove..Da anni.Sogno una mediana con Rincon-Ninja-Duncan..sperem.Buona domenica,)

Cup
Utente
Cup

Il Ninja è da prendere perchè è il giocatore che serve, incarna lo spirito toro e giungendo in prestito consentirebbe di poter spendere di più per l’attaccante esterno (leggasi: non voglio Pereyra e Verdi ma Nainggolan ed El Sharaawy)!

Cup
Utente
Cup

Niente minestre riscaldate, soprattutto trentenni che il meglio lo hanno già dato probabilmente quando erano al Toro…