Calciomercato Torino: Linetty, Vagnati ha tre carte per convincere la Samp

Linetty, i “no” al rinnovo con la Samp avvicinano il Torino. E Giampaolo…

di Francesco Vittonetto - 16 Agosto 2020

Calciomercato Torino / Vagnati ha tre carte per battere le resistenze della Sampdoria: due riguardano il contratto per Linetty e l’altra è legata a Giampaolo

Lo ha dimostrato con la trattativa – vincente – per Ricardo Rodriguez: Davide Vagnati sa aspettare. Le sei ore in due giorni passate a Casa Milan sono servite ad abbassare il prezzo per il cartellino e a sistemare con i bonus le ultime divergenze. Il tutto all’insegna del risparmio, vitale necessità della sua vecchia Spal, diktat ineludibile del suo attuale presidente. La trattativa per Karol Linetty, in questi giorni, sta procedendo su tempistiche ancor più dilatate. Il polacco della Sampdoria, al contrario dell’esterno svizzero, non è un esubero del suo club. E costa quasi il quadruplo dei 3 milioni che il Toro sborserà per il suo primo acquisto: i blucerchiati ne vogliono più di 10. Altroché risparmio.

Vagnati ha tre punti di forza per arrivare a Linetty

Eppure, dalla sua, Vagnati ha tre carte da calare di ora in ora per far vacillare le resistenze doriane. Le prime due riguardano il contratto di Linetty. Quello attuale è in scadenza nel 2021 e da mesi i vertici della Samp stanno tentando di rinnovarglielo. Risposta? Nisba. Primo punto a favore del Toro: il polacco, da Genova, è più intenzionato a partire definitivamente che a rientrare dopo le vacanze.

Il secondo asso è economico. Alla Samp, il classe 1995 guadagna circa 500 mila euro a stagione. In Liguria sono certi che il club di Ferrero sia arrivato ad offrirgliene il doppio, ma non oltre. Mentre il Torino avrebbe la possibilità di puntare più in alto.

Il ruolo di Giampaolo: sponsor e fattore per il convincimento

La terza, possibile, chiave è tecnica. Linetty, con Giampaolo in panchina, ha dato il meglio di sé. Per questo ritrovarlo al Torino sarebbe per lui cosa gradita. Il sentimento è reciproco ovviamente – ve lo raccontavamo su queste pagine – e anche per questo Vagnati si giocherà bene i suoi punti di forza. Prendere la mezzala cresciuta nel Lech Poznan ma sbocciata all’ombra della Lanterna vorrebbe dire accontentare il nuovo allenatore. Una seconda volta, a dire il vero, perché anche Rodriguez è stato un colpo mirato.

La settimana che si apre può dare l’accelerata, se non ancora la svolta. Si avvicinano i raduni e i ritiri. Il Torino partirà il 22 agosto per Biella, la Samp si troverà il 26 a Bogliasco. Per questo, oltre alla pazienza, servirà la praticità: partire con i tasselli giusti sarà un vantaggio, soprattutto per chi, come i granata, deve implementare un nuovo progetto tattico.

Karol Linetty, Sampdoria
Karol Linetty, Sampdoria

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Maratona 76
Maratona 76
1 mese fa

bah, manco fosse Messi, a sentire l’Ispettore ROCK niente di più che una buona “brillantina”…

AstroMaSSi
AstroMaSSi
1 mese fa

Buon giocatore ma come tanti altri. Comunque rispetto al nulla cosmico del centrocampo della Cairese alza il livello (lo alza di più Segre comunque).
Chiudono in settimana.

LeovegildoJunior
LeovegildoJunior
1 mese fa

Boh, a leggere sto articolo sembra che stiamo per prendere il nuovo Leo Junior. Ma chi è alla fine sto Linetty? Un Rincon meno ringhioso, o al massimo un Meité un po’ più veloce. Se va bene, ma proprio bene, un doppione di Baselli.
Ripeto, BOH!

Last edited 1 mese fa by LeovegildoJunior
ardi06
ardi06
1 mese fa

Anche i miei amici ciclisti dicono non sia più di un mestierante