Calciomercato Torino / La trattativa era entrata nel vivo nelle ultime ore della sessione di gennaio: alla fine, Rugani è andato al Cagliari

Venerdì, a Cagliari, Daniele Rugani avrebbe anche potuto giocare con la maglia del Torino e non con quella rossoblu che da due partite indossa senza soluzione di continuità. Il centrale di proprietà della Juventus sarà avversario dei granata dopo essere stato un obiettivo dell’ultima sessione di calciomercato. Ben concreto, dal momento che – con i giusti incastri – la trattativa si sarebbe agilmente sbloccata. E’ una storia delle ultime ore della scorsa finestra di trattative: rimasta lettera morta, come tante operazioni imbastite e mai concluse. Ora, con Di Francesco, il classe ’94 si è preso un posto da titolare, dopo aver accumulato tanta panchina al Rennes, club con il quale ha giocato i primi mesi di questa stagione.

I retroscena della trattativa tra il Torino e Rugani

I fatti. In principio fu la volontà di Rugani, che mai in Francia ha trovato spazio tra i titolari, complice anche qualche problema fisico. Finito in Bretagna in prestito oneroso dalla Juventus, il centrale spinge per tornare in Italia a gennaio. Il Torino effettua un primo sondaggio ben prima del fotofinish. Cairo e Vagnati volevano infatti cautelarsi: in caso di partenza di Nkoulou, l’ex Empoli sarebbe stata la prima scelta. Con il benestare del nuovo allenatore, Davide Nicola, appena subentrato a Giampaolo.

I granata ne parlano seriamente con la Juventus e l’agente di Rugani nelle ore calde in cui è nel vivo la trattativa per Mandragora (altro bianconero poi finito, effettivamente al Toro). E l’accordo ci sarebbe anche: la spesa totale, per portare il calciatore in granata – destinazione a lui più che gradita -, si aggira attorno ai 2 milioni, tra prestito oneroso e ingaggio. Il ragazzo avrebbe preso, per sei mesi, un quinto dello stipendio lordo annuale che è definito dal contratto in essere con i bianconeri.

All’ultimo giorno di mercato è andato al Cagliari

Ma i problemi sono due: con la Juve non c’è un accordo per l’eventuale diritto di riscatto e, soprattutto, il mercato attorno a Nkoulou non si sblocca. A un certo punto, si parla anche di una possibile cessione del 33 proprio al Rennes, ma il discorso non entra mai nel vivo. E così tutto salta, scaduto l’ultimatum del 31 gennaio. Il giorno dopo, l’ultimo del mercato, Rugani sembra prima destinato al Bologna, poi trova l’accordo con il Cagliari: firma sul gong e parte per la Sardegna. Lì, dove venerdì accoglierà il Toro.

Daniele Rugani, Italia
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-02-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
davidone5
davidone5
2 mesi fa

Meno male che non abbiamo preso un altro scarto peraltro questa volta dei gobbi, è un giocatore mediocre su cui non investire assolutamente. Dobbiamo riuscire a recuperare in pieno Nkoulou che è mille volte meglio di un rugani qualsiasi.

odix77
odix77
2 mesi fa
Reply to  davidone5

concordo, ma se nkoulu fosse uscito , tra le alternative valide non sarebbe stato esattamente tra i peggiori chiaramente discorso tecnico al netto del tema provenienza.

T9
2 mesi fa
Reply to  davidone5

Ti faccio una domanda retorica: non ti stanchi mai di dare “giudizi definitivi” su dei calciatori quando sai bene ( …. e noi ne siamo la prova provata con Verdi, Zaza, Soriano, Lyanco, etc. …) che il loro rendimento dipende da vari fattori, spesso emotivi ed ambientali, che esulano dal… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa
Reply to  T9

perfetto
detto in parole povere: anche i giocatori sono ragazzi; spesso umorali e psicologicamente spesso deboli

Ferigra non rinnova: ora è ai margini della squadra, andrà via a fine anno

Vagnati, estate in Inghilterra? Bremer piace al Liverpool e Ola Aina…