Serie A, valzer panchine: Mihajlovic confermato, il Milan attende Giampaolo

di Giulia Abbate - 10 Giugno 2019

Panchine in bilico in Serie A: Mihajlovic resta a Bologna, il Milan vuole chiudere per Giampaolo. La Juventus aspetta Sarri

Giocatori in vacanza, presidenti e allenatori già a lavoro per decidere le linee guida del calciomercato che sta per entrare ufficialmente nel vivo: la Serie A si appresta a cambiare volto, almeno per quanto riguarda alcune squadre, e in questa prima fase i dubbi riguardano soprattutto le panchine. Il valzer di allenatori non si è ancora concluso e le conferme, per ora, sono davvero poche. Come avevamo già raccontato, può dormire sonni tranquilli (almeno per quanto riguarda il tecnico) il Torino che dopo un anno e mezzo riconferma Mazzarri così come l’Atalanta ha riconfermato Gasperini. Due tecnici (insieme ad Ancelotti e Maran) che rappresentano quasi un’eccezione all’interno dei tanti dubbi che aleggiano sulle panchine della massima serie: Milan e Juventus su tutte.

Milan-Giampaolo, fumata bianca vicina.

Il Milan ha ufficialmente scelto il sostituto di Gattuso: si tratta di Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, che a meno di clamorosi imprevisti diventerà nei prossimi giorni il nuovo tecnico rossonero. Il Milan ha bisogno di accelerare i tempi: le vicende legate al FPP complicano notevolmente i lavori in vista della prossima stagione e la società vuole risolvere al più presto almeno il nodo legato al tecnico, così da poter iniziare la programmazione. Nei prossimi giorni, in questo senso, Giampaolo incontrerà i vertici della Sampdoria e il presidente Ferrero per la risoluzione del contratto così da liberarsi definitivamente e avere il via libera per la firma con il Milan.

Mihajlovic-Bologna si continua: il tecnico ha rifiutato la Roma

Fumata bianca che è già arrivata, invece, per il Bologna e Mihajlovic che confermano così quanto già ventilato nelle settimane passate. Il tecnico serbo, autore di una salvezza che ha quasi del miracoloso, ha infatti accettato di proseguire la sua stagione a corte del presidente Saputo. E proprio in un intervista a Sky Sport spiega: “Sono felice, altrimenti non avrei firmato. Il presidente Saputo è un tipo ambizioso, vogliamo lottare per un posto in Europa “.

Una firma che mette fine anche alle tante voci (e polemiche) che lo volevano vicinissimo alla Roma. Possibilità concretamente sfiorata, per la verità, a cui lo stesso tecnico ha detto no: “Sono stato molto vicino ad allenare i giallorossi, poi ho capito che dal punto di vista ambientale loro non erano pronti per certe cose. Io lo ero, loro invece no. Quindi ho deciso di rifiutare. Posso anche andare a fare la guerra da solo contro tutti e perdere, ma stavolta no. Quindi ho deciso di non andare alla Roma, di ringraziare per l’offerta e rifiutare

Serie A, valzer panchine: la Juve aspetta Sarri

Settimana probabilmente decisiva in casa Juventus. Dopo aver salutato Allegri da ormai venti giorni, i bianconeri hanno fretta di mettere in chiaro chi ne prenderà il posto in panchina per poter dare il via ai lavori di mercato. Il sostituto sarà con tutta probabilità Sarri e questa è l’unica cosa ormai definita da giorni. La Juventus vuole arrivare al tecnico del Chelsea che, tuttavia, deve aspettare proprio il via libera del club inglese per potersi accasare nuovamente in Italia. Decisioni che potrebbero arrivare proprio in queste ore, o giorni: l’attesa è quasi finita, dunque, e i bianconeri si apprestano ad abbracciare il nuovo tecnico e dare il via a un nuovo ciclo.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Bene Sinisa confermato a Bologna.
Punti sicuri per il maestro TDG.

ColorG
Utente
ColorG

Se il Milan vira su Giampaolo, già questo è un segnale inequivocabile di ridimensionamento. Forse tecnico emergente; senz’altro non tecnico di fama, e dall’ingaggio stellare. C’è chi ha puntato su Conte, Ancelotti… e chi su Giampaolo. Prossime mosse, la cessione di un paio di big? Butto lì due nomi: Donnarumma… Leggi il resto »

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Penso che Giampaolo sia un buon allenatore, come scrivi Poi andrebbe a sostituire Gattuso , il quale pur avendo fatto bene era stato promosso dalla primavera dopo l’esonero di Montella. Quindi non è che Giampaolo vada a sostituire Guardiola, Klopp o Zidane. Con tutto il rispetto per Gattuso, che a… Leggi il resto »