Da cessione sicura, Izzo è ora ad un bivio sul proprio futuro: molto dipenderà dalle scelte tattiche di Giampaolo

Nonostante i tre punti mancati, quella contro il Napoli si può considerare come una vittoria a livello della prestazione offerta dal Torino. Si sono infatti visti molti passi in avanti, soprattutto a livello individuale. Tra coloro che hanno stupito maggiormente in positivo, non può di certo mancare Armando Izzo, autore del gol del vantaggio e di una prestazione pressoché perfetta. Il suo inserimento nel ruolo naturale lo ha visto brillare come un tempo e potrebbe cambiare le cose anche in ottica mercato.

Izzo, tanti segnali positivi contro il Napoli

La partita perfetta. L’abbraccio e l’elogio a fine partita. Diversi i segnali positivi emersi in merito al numero 5 della formazione granata. Dopo un periodo costellato da critiche e poco spazio in campo, Izzo sembrerebbe aver recuperato un po’ di quella fiducia persa dopo un inizio di stagione caratterizzato più da ombre che da luci. Ha ora risposto nel migliore dei modi all’appello lanciato da Giampaolo, che difficilmente se ne priverà d’ora in poi con il 3-5-2.

Toro, il futuro dipenderà dal modulo

Se fino a poco tempo fa era impossibile pensare ad un futuro ancora tinto di granata per il difensore ex Genoa, ora la scelta di lasciare il Toro in fretta può essere messa in discussione (non si può dire lo stesso, invece, per Nkoulou). Molto dipenderà però dal modulo che il tecnico ex Milan sceglierà di adottare maggiormente. Il 4-3-1-2, sistema prediletto fino a questa stagione da Giampaolo, non favorisce affatto Izzo, provato anche come terzino, ma piuttosto deludente in un ruolo non suo. La difesa a 3 lo aiuta invece ad esprimersi al meglio. La palla ora passa perciò al tecnico.

Armando Izzo
Armando Izzo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-12-2020


14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77 (@odix77)
11 mesi fa

se esce nkoulu credo non sia cosi semplice liberarsi anche di izzo soprattutto perchè mentre il primo lo puoi svendere anzi sei obbligato a farlo, il secondo sotto cifre medio alte non parte…. e anche perchè poi chi prendi li in mezzo? ad oggi avremmo bremer, lyanco,buongiorno, rodriguez…. in una… Leggi il resto »

tore110
tore110 (@tore110)
11 mesi fa

Mai avrei pensato di rimpiangere quel omm ‘e m… di Petrachi , in mezzo a qualche marchetta quando aveva carta bianca qualcosa di buono la portava anche , questo è veramente una nullità di direttore sportivo

Last edited 11 mesi fa by tore110
davidone5
davidone5 (@davidone5)
11 mesi fa
Reply to  tore110

Ho sempre sostenuto contro tutto e tutti che petrachi nonostante abbia un brutto modo di porsi è preparato e stava benissimo insieme a Ventura in quanto il calcio lo conoscono bene.

galbiati55
galbiati55 (@galbiati55)
11 mesi fa

Ma basta con sto Izzo. Proprio non si vuole imparare niente dal passato molto recente ???

Calciomercato Serie A: c’è Cutrone tra le occasioni di gennaio

Cairo, a gennaio un acquisto in tre anni: ma a Giampaolo servono rinforzi