Torino, la squadra di Longo: tanti giovani da far crescere

Torino, con Longo può partire il progetto-giovani

di Veronica Guariso - 26 Aprile 2020

Il futuro di Longo vede granata e potrebbe dare vita ad un progetto basato sulla crescita dei giovani: ecco come potrebbe cambiare la squadra

Il coronavirus ha portato ad una battuta d’arresto su tutti i fronti, anche quello calcistico. Il Toro però non si ferma e sta già progettando l’assetto della prossima stagione. Tra i primi della lista non può di certo mancare Moreno Longo, che potrebbe essere confermato come guida tecnica ed ottenere un prolungamento di contratto. La sua squadra subirebbe però qualche cambiamento: dopo la volontà di mantenere la rosa invariata, il Toro potrebbe virare su un progetto più dedito alla crescita dei giovani. Mancherebbero nomi altisonanti e dai prezzi esagerati, ma ci sarebbe spazio per i giocatori provenienti dal vivaio, molti dei quali in giro per l’Italia ad accumulare esperienza.

Toro, molti i profili nel mirino di Bava

Sono molti i profili che interessano Longo in questo momento e che farebbero comodo al suo Toro. Bava infatti si è già messo all’opera per trovare le pedine giuste da accorpare all’organico. Marchizza, Mogos, Pobega, Amione, Girotti sono solo alcuni di quelli messi nel mirino, che però potrebbero essere contesi con altri club di Serie A.

Non sono però gli unici, perchè restano in lizza tutti i talenti in prestito da revisionare e da eventualmente riaccorpare all’organico. I costi sarebbero senza dubbio ridotti e con una possibilità di raccogliere i frutti da un vivaio vincente e promettente.

Segre e Candellone pronti al salto definitivo

Alcuni dei nomi che potrebbero fare comodo al Toro sono vecchie conoscenze di Moreno Longo, allenate da lui nel suo percorso come guida tecnica nelle giovanili. Tra questi non passano inosservati Segre e Candellone, entrambi in Serie B rispettivamente con Chievo Verona e Pordenone. Tutti e due sperano di rientrare nel Torino per poter ottenere finalmente la consacrazione definitiva e la prossima potrebbe essere la stagione giusta. Molto dipenderà dalle permanenze, che potrebbero influire sulle scelte e sulle priorità, ma resta aperto uno spiraglio.

Simone Edera e Moreno Longo
Simone Edera e Moreno Longo

7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
6 mesi fa

Mah.

granataenientepiu
granataenientepiu
6 mesi fa

Altro PROGETTO della cairese fc, ne avesse azzeccato uno in questi 15 anni( tranne quello di imbavagliare persone contrari al cuntabal allo stadio come L esperimento sociale perpetrato ai TH ) Redazione mi raccomando continuate a scrivere di PROGETTI ed OBIETTIVI e AMBIZIONI del nano di Masio come se in… Leggi il resto »

madde71
madde71
6 mesi fa

Potrebbe di entrare una nave scuola, lancio di giovani x conto terzi e 10,11.mo posto ramificato. Sempre che una tempesta non si abbatta nel frattempo

madde71
madde71
6 mesi fa
Reply to  madde71

Diventare..sorry

granataenientepiu
granataenientepiu
6 mesi fa
Reply to  madde71

Per naufragare ( visto che stiamo in tema marinaresco) basta pure una piccola pioggerellina. Ogni cosa che fa Urbanetto è solo fallimento ( ovviamente parlo da presidente di calcio prima che qualche lexxaxulo cairese incominci a lodare le sue doti imprenditoriali che francamente me ne frega una sega )

radice10
radice10
6 mesi fa

Concordo nel frattempo aspettiamo Godot