Calciomercato Torino / Il procuratore di Zaza, Beppe Bozzo, ha incontrato il ds rossonero Mirabelli: Milan favorito sui granata per l’attaccante

Dopo l’arrivo di Armando Izzo per rinforzare la difesa, il calciomercato del Torino potrebbe infatti entrare nel vivo anche per quanto riguarda il reparto offensivo. È infatti arrivato il momento per provare l’affondo per Simone Zaza: il calciatore è pronto a lasciare il Valencia, il club spagnolo sta infatti per concludere l’acquisto di Kevin Gameiro dall’Atletico Madrid. Il Torino però dovrà riuscire a battere la concorrenza del Milan, squadra che al momento è in vantaggio nella corsa all’attaccante. Ieri il direttore sportivo rossonero, Massimiliano Mirabelli, ha incontrato a Roma Beppe Bozzo, l’agente incaricato da Zaza da fare da intermediario alla trattativa e i due hanno gettato le basi per l’operazione.

Zaza-Milan, l’attaccante è la priorità dei rossoneri

I problemi economici, l’esclusione dalle Coppe europee e l’enorme punto interrogativo su quale sarà il prossimo padrone del Milan non sembrano frenare i rossoneri che sul mercato continuano a muoversi per regalare a Gattuso i rinforzi chiesti. E proprio il reparto avanzato è al centro dell’attenzione della società che, viste le probabili cessioni di pezzi pregiati come Kalinic, sta cercando un centravanti in grado di fare davvero la differenza e risolvere i problemi realizzativi che il Milan ha fatto registrare nella passata stagione. Proprio in questo senso Zaza, che con il Valencia ha messo a segno 13 reti in campionato, rientrerebbe tra i primi obiettivi della società milanista.

Zaza al Torino, la trattativa si complica: i granata non sono in pole position

Nelle settimane passate il Torino era tornato a riprendere i contatti con il procuratore di Zaza che, da parte sua, aveva già espresso il proprio gradimento ad un possibile passaggio al Toro. Passaggio che adesso sembra sempre meno probabile con il Milan in netto vantaggio. Il club del Presidente Cairo, che deve ancora risolvere il nodo Niang, sembrava disposto ad agire seriamente per arrivare a Zaza senza per forza aver prima venduto l’attaccante senegalese ma l’improvvisa accelerazione del Milan complica notevolmente le carte in tavola. L’attaccate continua a piacere al ds granata Gianluca Petrachi, che vede  nel giocatore sia un possibile sostituto di Belotti sia una pedina da schierare proprio a fianco del Gallo, ma per arrivare alla fumata bianca servirà adesso un vera corsa contro il tempo e contro un Milan che non pare intenzionato a cambiare obiettivo.


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granataenientepiu
granataenientepiu
3 anni fa

😂😂😂😂 ma sentitelo il 👅👅👅🍑🍑🍑 a 0,50€ a post…i milanisti per come stanno messi sì prenderebbero al volo il nostro presidente bracciamozze…😂😂😂😂 questa me la devo segnare 😂😂😂😂

10genà
10genà
3 anni fa

Forza Milan!

Vegeta
Vegeta
3 anni fa

Che articoli forvianti. Il Milan non ha un soldo quindi non è in vantaggio su nessuno … ma il problema è che il Toro cosa dovrebbe farsene si Zaza? Ci sono Belotti; Falque; Niang; Ljajic; Edera per due posti… forse va venduto qualcuno se vuoi comprare un attaccante… credo che… Leggi il resto »

GranataDentro ( Da oggi non alimenterò più la guerra fratricida tra Tifosi del Toro; non risponderò più alle provocazioni)
GranataDentro ( Da oggi non alimenterò più la guerra fratricida tra Tifosi del Toro; non risponderò più alle provocazioni)
3 anni fa
Reply to  Vegeta

O al posto di Niang se riescono a venderlo? Per il resto il Milan sta prendendo tutti giocatori svincolati. Oltretutto a mio parere si sta tirando da solo sugli zebedei, in quanto non pagano nulla per l’acquisto, ma gli ingaggi poi devono pagarli. Secondo me parte piuttosto qualcuno dal Milan,… Leggi il resto »

Gleison Bremer, sì al Torino: i piani dei granata

Calciomercato Serie A, occhi puntati su Ronaldo. La Roma vuole Berardi