Primavera, ritorno al Filadelfia: sfida contro l’Inter per salutare al meglio il 2018

di Francesco Vittonetto - 21 Dicembre 2018

L’ultima partita prima della sosta del campionato Primavera 1 mette di fronte il Torino di Millico e Coppitelli e l’Inter di Armando Madonna

E dopo il Cagliari arriva l’Inter. Il Torino Primavera si rituffa a capofitto nel campionato a tre giorni dal primo (proficuo) passo in quella Coppa Italia che spicca sul petto dei granata, vista la vittoria nella stagione scorsa. I saluti di Natale a Filadelfia saranno a tinte nerazzurre, quelle dei meneghini di Armando Madonna che alle ore 13 di sabato 22 dicembre – due ore prima della sfida dei grandi al “Mapei Stadium” contro il Sassuolo – faranno visita a Millico e compagni. Un big match che fa seguito a quello vissuto dall’undici di Coppitelli al “Bortolotti” di Zingonia, una settimana fa, dove contro l’Atalanta capolista l’impresa è stata solo sfiorata. Il 3-3 però non ha scontentato, tutt’altro. E ha lasciato i granata a tre lunghezze dalla vetta.

Primavera, Torino-Inter è anche Millico contro Adorante

Poco più in basso si trova l’Inter, quinta a meno tre da Fiorentina e Juventus (rispettivamente la quarta e la terza forza del Primavera 1) e protagonista fin qui di un cammino leggermente al di sotto delle attese, dopo il titolo della passata stagione – il secondo consecutivo e nono in totale, tanti quanti quelli collezionati dal Torino. L’incrocio del Fila, peraltro, sarà un anticipo di Supercoppa, il trofeo che le due squadre si contenderanno in data ancora in via di definizione. Primi assaggi di futuro. Il presente intanto consegna un’Inter reduce da due vittorie consecutive – contro Genoa e Chievo – e forte di un attacco dall’alto tasso qualitativo: Adorante è il puntero, autore di 9 gol fin qui, Salcedo, Persyn, Colidio e Merola le alternative da tenere d’occhio nel 4-3-3 o nel 4-4-2.

Torino Primavera, contro l’Inter per salutare al meglio il 2018

9 gol quelli di Adorante, 18 quelli di Millico, il diamante del Torino di Coppitelli. L’11 non si è fermato nemmeno in Coppa, mettendo a referto l’undicesima rete nelle ultime sette partite. Non male, nonostante lo stop contro la Dea. Ci sarà, Vincenzo. E con lui gli altri granata protagonisti, fin qui, di un percorso importante, desiderosi di dare l’addio migliore a un 2018 da incorniciare (il campionato riprenderà infatti a gennaio inoltrato). Dopo il leggero turn-over visto contro il Cagliari dovrebbero rientrare i ragazzi maggiormente impiegati: Onisa in mezzo al campo, Adopo, Gilli e verosimilmente anche Sportelli al centro della difesa. Tutti dietro all’inamovibile duo, Rauti-Millico, e dentro il catino del Filadelfia, “la nostra arma” per dirla alla Coppitelli.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Alle 13 su Sportitalia per chi non può essere lì.
Come di consueto tutta da vedere.

X