Torino Primavera, playoff in tasca. E Coppitelli prepara il turn-over

Primavera, playoff in tasca. E ora Coppitelli prepara il turn-over

di Francesco Vittonetto - 7 Maggio 2019

Il pari contro l’Atalanta ha di fatto consegnato al Torino Primavera l’accesso ai playoff: contro l’Inter basterà un punto. Ma i titolari devono rifiatare

La matematica rasserenerebbe del tutto il clima, ma la sensazione, nello spogliatoio del Torino Primavera, è che, con uno sguardo alla classifica, i playoff siano ormai a un passo. Solo un cataclisma potrebbe permettere al Chievo di colmare in sole tre giornate gli otto punti di distacco che si sono creati dopo il pari dei granata contro l’Atalanta. Un punto guadagnato, quello del Filadelfia, se non altro perché consente alla squadra di Coppitelli di approfittare della sconfitta interna dei clivensi, k.o. per 2-1 contro l’Inter, e di agganciare la Fiorentina a quota 47 punti. I tre ostacoli ancora sul cammino dei Torelli non sono certo dei più agevoli – Inter e Cagliari in trasferta, Sassuolo in casa -, ma il pari contro la Dea ha avuto l’altro grande merito di riportare ottimismo, se non altro nelle parole del tecnico granata.

Coppitelli dopo Torino-Atalanta. “Ai playoff con entusiasmo”

Apparso visibilmente preoccupato dopo la debacle contro il Chievo, Coppitelli ha ritrovato il sorriso: “Abbiamo fatto una partita da squadra matura e compatta”. Musica ben più armoniosa rispetto a quella udita appena una settimana fa. “Dobbiamo arrivare ai playoff tranquilli con voglia ed ambizione ma soprattutto entusiasmo”, ha proseguito poi il tecnico.

La via tracciata per avvicinarsi nel modo migliore alla fase finale è duplice: mentale, certo, ma anche fisica. Perché sono tanti i ragazzi che avranno bisogno di rifiatare in vista del finale di stagione. Gilli, Onisa, Rauti, De Angelis: loro, ricorda Coppitelli, non si sono mai fermati.

Torino Primavera, ora i titolari devono rifiatare

Un po’ di riposo sarà necessario, magari cogliendo l’occasione per continuare a lanciare in Primavera i ragazzi del 2001 provenienti dalla Berretti (è già accaduto con Cuoco, Garetto e Del Bianco) che dal prossimo anno si affacceranno stabilmente nella nuova categoria. E anche per rimettere benzina nelle gambe di Millico, in campo per 90′ contro l’Atalanta

A loro e ad altre seconde linee il mister del Torino Primavera si affiderà per concludere al meglio la regular season. Innanzitutto centrando matematicamente i playoff: contro l’Inter (sabato alle 13, a Sesto San Giovanni) basterà un punto per effetto della differenza reti favorevole negli scontri diretti con il Chievo. Un’ultima fatica e un altro obiettivo stagionale – dopo la Supercoppa – sarà in saccoccia. Per il futuro meglio non porsi limiti.