Come il georgiano, anche il turco di proprietà granata ha assistito da vicino alle vicende della propria nazionale

Le fasi finali di un torneo, che sia un Europeo o un Mondiale, accomunano tutti gli appassionati di calcio e non. Un periodo, che si verifica ogni due anni, di grande trepidazione e che accende sogni, speranze, illusioni che possono condurre a successi indimenticabili, così come a sconfitte che ronzeranno nelle teste per anni, in alcuni casi per sempre. Un sentimento viscerale che riguarda non solo semplici tifosi, ma anche addetti ai lavori. Chi ha seguito, da quando è cominciata la rassegna in Germania, le pagine incentrate sulle questioni del Torino ne sa qualcosa. Prima sono infatti giunte a noi le immagini di uno scatenato Sazonov al seguito della Georgia, successivamente è stato Emiran Ilkhan a mostrare il suo attaccamento in occasione degli ottavi di finale che hanno coinvolto la sua Turchia.

Sazonov, capo ultrà della Georgia

Scalmanata si può definire la passione dimostrata da Saba Sazonov in occasione delle gare della nazionale georgiana, che ha recentemente chiuso il suo percorso agli ottavi di finale sotto i colpi di una Spagna autrice di quattro reti. Il difensore granata è stato immortalato di spalle al campo a incitare i connazionali accorsi in Germania, come un vero capo ultrà, a lanciare cori rivolti all’incitamento di Kvaratskhelia e compagni. Era il 18 giugno, la gara d’esordio in assoluto a una fase finale per la nazionale del ct Willy Sagnol. L’avversario? La Turchia, riuscita a imporsi col risultato di 3-1.

Ilkhan, a Lipsia per la sua Turchia

Se per la Georgia i sogni di gloria si sono scontrati contro una Spagna dimostratasi di gran lunga superiore, le speranze della Turchia attualmente restano intatte. Per i ragazzi di Montella, dopo il successo al debutto, sono arrivate una sconfitta netta col Portogallo (0-3) e un successo per 1-2 sulla Repubblica Ceca, che gli hanno permesso lo stesso di piazzarsi seconda nel Gruppo F. Ieri sera, dunque, l’ottavo di finale con l’Austria, deciso da un’inusuale doppietta di Merih Demiral. Si sarà sorpreso pure Emiran Ilkhan, calciatore granata nell’ultima stagione in prestito all’Istanbul Basaksehir. llkhan ha postato su Instagram diverse fotografie che lo ritraevano per le vie del centro e all’interno dello stadio della città di Lipsia, che ha ospitato il match. La sua presenza ha portato fortuna, vedremo se il centrocampista si presenterà anche a Berlino in occasione del quarto di finale con l’Olanda.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-07-2024


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
pulici
16 giorni fa

A me tutte le volte che lho visto con la nostra maglia è piaciuto, vi ricordo che i suoi coetanei giocano in primavera, invece sto ragazzo e due anni che si barcamena tra i professionisti, si è conquistato il posto da titolare nella squadra arrivata 4 in Turchia, equivale al… Leggi il resto »

OffTopic
OffTopic
16 giorni fa

Io credo nelle qualità di questo ragazzo. Non sarà il giocatore fuoriclasse ma è molto giovane (è di 6 mesi più vecchio di Ciammaglichella) e cmq ha giocato parecchie partite professionistiche, seppur nel campionato turco. Gli darei almeno altri 2 anni per vedere che direzione prende. Molto probabilmente non è… Leggi il resto »

carlettocrippa
carlettocrippa
16 giorni fa

Buongiorno James , ma costui non era la grande promessa del calcio turco che il nostro esperto scopritore aveva portato a Torino ? Finora ha scaldato più panchine lui che tutti i pensionati al valentino messi insieme . Ciao e stammi bene

James 75
16 giorni fa
Reply to  carlettocrippa

Buongiorno Carletto, certo è una delle tantissime promesse prese da inutilmente Vagnati,ha buttato via più soldi lui per giocatori da terza categoria che tutti i DS di serie A messi insieme, ma la colpa è sempre e solo di Cairogna,si circonda di incapaci ma a questo punto penso lo faccia… Leggi il resto »

Attacco degli ultras della Juventus a Marchisio: “Gesti oltre i limiti”

Rock in granata: il figlio di Tom Morello indossa la maglia del Toro