Dopo l’infortunio dello scorso ottobre, Perr Schuurs continua a lavorare per puntare a rientrare il prima possibile

235 giorni. È questo il conto di quanto è passato dall’ultima volta che Perr Schuurs ha indossato la maglia del Torino. Toro-Inter, terminata 0-3, ma con il risultato passato in ombra per l’infortunio subito dall’olandese. Un contrasto con Barella e poi il ginocchio fa crack, tutti temono il peggio ed effettivamente è così. Lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, il peggiore degli stop, e tanti mesi ai box. Da quel 21 ottobre l’ex Ajax non si è ancora ripreso, nonostante solitamente 8 mesi bastino per poter tornare in campo a pieno regime da un infortunio del genere.

Il percorso di recupero

Sin da quando ha potuto, Schuurs ha lavorato in campo con l’obiettivo di tornare ad aiutare i compagni il più presto possibile. La stagione 2023/2024 era compromessa, ma l’obiettivo era quantomeno poter guadagnare una convocazione per gli Europei. Saltato anche questo, il difensore ha visto il mancato recupero di giugno come uno stimolo per fare di più, avendo un mese pieno per recuperare con tutta la calma del mondo. Adesso, il centrale olandese ha pubblicato una foto su Instagram che lo ritrae correre, con sotto scritto Step by step in silence. Il recupero completo pare avvicinarsi sempre di più, e l’obiettivo è quello di rientrare al Filadelfia insieme ai compagni nei primi di luglio.

Difensore del futuro

Perr Schuurs sarà a tutti gli effetti l’acquisto top della difesa della prossima stagione. Non avendo giocato per nulla e avendo visto scendere il proprio valore, l’olandese con certezza resterà a Torino, permettendo al pacchetto difensivo di fare un grosso salto di qualità. Che sia con Buongiorno o meno, Schuurs rappresenta comunque un “innesto” di vitale importanza per la retroguardia, senza neppure spendere nulla.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-06-2024


15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Robilant1959!
1 mese fa

Più di un tifoso, su queste “pagine”, ha scritto quanto sarebbe bello ed identificativo avere una squadra radicata nel territorio come quelle basche ma,vista l’impossibilità della cosa, non si potrebbe virare su una rosa tulipanocentrica? Ragazzi mediamente educati e seri con una grande cultura del lavoro. Tipo Radonjic e Speck,insomma

Yoshimitsu77
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!

L’ho scritto io molte volte, sarebbe il mio sogno emulare il mitico AthleticClub! Ma ci vorrebbero tutta una serie di componenti che qui sono impossibili…concordo sulla educazione e professionalita (sembra) dei ragazzi Orange…sicuramente diversi da quelli provenienti dalle zone balcaniche o est europee per cui andava matto il pazzo di… Leggi il resto »

Last edited 1 mese fa by Yoshimitsu77
Robilant1959!
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!

Magari fosse Speck…

James 75
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!

Magari,sopratutto adesso che l’Ajax ha una rosa più che mai giovanissima che ovviamente ha fatto fatica sia in campionato che in Europa,ma ci sta, ha fatto giocare una valanga di bambini,ma c’è ne sono davvero ottimi a prezzi accessibili,provare non costa nulla, a già ma noi abbiamo il duo Hobbit… Leggi il resto »

Last edited 1 mese fa by James 75
Urbano XV
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!

Ma identificativo de che? Un territorio, il Piemonte, pieno di meridionali ed extracomunitari che non hanno niente di sabaudo. Più passano gli anni e più vi riempite la testa di scemenze. Quanto al resto chi decide l’educazione? I vecchi decrepiti che stanno tutto il giorno collegati a sto forum che… Leggi il resto »

Yoshimitsu77
1 mese fa
Reply to  Urbano XV

Ha parlato quello che scrive da lecce…

Robilant1959!
1 mese fa
Reply to  Urbano XV

La prossima volta,solo per te, farò una vignetta così la capirai. Forse

Emil
1 mese fa

Off topic…..

Sarri: “Nessuna chiamata dall’Italia? Mi dispiace”

Anche a me…..

Sarebbe venuto volentieri da noi

Yoshimitsu77
1 mese fa
Reply to  Emil

A fare cosa esattemente? competere per decimo posto e scudetto del bilancio?

James 75
1 mese fa

Per me più forte di Buongiorno, meno marcatore forse ma più completo, insieme era meglio, ma noi abbiamo Hobbit quindi non sognano troppo ci è assolutamente vietato

Last edited 1 mese fa by James 75
leftwing
leftwing
1 mese fa
Reply to  James 75

Il nostro Stones, ma più bravo. O Calafiori, ma più bravo. Il calcio evolve. Bisogna seguirlo con occhio attento. Forza Peer.

L’Olympiacos vince la Conference, Radonjic celebra il gol di El Kaabi sui social | FOTO

Ansaldi: “Il Torino sarà per sempre nel mio cuore”