Gian Luca Vignale, il rappresentante della Regione Piemonte nella Fondazione Stadio Filadelfia, ha annunciato che lascerà l’incarico

Ci sarà presto una novità nel CdA della Fondazione Stadio Filadelfia: il rappresentante della Regione Piemonte, Gian Luca Vignale, ha infatti annunciato che lascerà il proprio incarico. Vignale, infatti, non ha presentato domanda per il rinnovo del Consiglio di amministrazione (il bando è scaduto lo scorso 31 marzo) e ora la Regione, esaminate le candidature, provvederà a nominare un nuovo rappresentante all’interno del CdA della Fondazione. Un incarico che Gian Luca Vignale ha ricoperto per quasi sei anni: “Si conclude un lungo, bellissimo ed entusiasmante percorso iniziato nel maggio 2011 quando di fronte al notaio Francesco Vaglienti, è stato firmato l’atto costitutivo della Fondazione e io venivo nominato Vice presidente del consiglio amministrazione”, ha detto Vignale. “In realtà, da tifoso prima e da amministratore dopo, il mio cammino a sostegno della ricostruzione del Filadelfia era iniziato già anni prima. Innanzitutto con la presentazione – ed approvazione – dell’emendamento n. 217 alla legge finanziaria del 2008 che impegnava la Regione Piemonte ad entrare nella Fondazione ed ad individuare il miglior modo per garantire il sostegno economico al progetto di ricostruzione del Fila”.

“Tra le tappe significative di questi ultimi anni vi è anche la presentazione dell’emendamento alla legge di “Assestamento al bilancio di previsione per l’anno finanziario 2012 e disposizioni finanziarie”, che ha impegnato la Regione Piemonte all’erogazione di un contributo di 3,5 milioni di euro per la ricostruzione dello Stadio Filadelfia. Si tratta di due momenti importanti che ho avuto l’onere e l’onore di siglare e che hanno permesso alla Regione di essere protagonista nella rinascita del Fila e alla nostra città di poter vedere risorgere il glorioso Stadio. Il Filadelfia costituisce una memoria storica sportiva irrinunciabile non solo per la nostra città.  Un ringraziamento particolare a Domenico Beccaria, Giuseppe Ferrauto, Andrea Voltolini e al Presidente Salvadori a Giancarlo Bonetto e Giuseppe Ferrari senza la cui tenacia, passione e volontà il Fila oggi non sarebbe ad un passo dall’inaugurazione. Un enorme Grazie poi a tutti i volontari che con competenze diverse hanno reso possibile servizi di ogni tipo: tecnico, amministrativo, legale, di segreteria, accoglienza. Saluto quindi la Fondazione con l’orgoglio e la convinzione di aver lavorato al meglio per il raggiungimento di un grande traguardo per la storia sportiva non solo torinese. Porterò con me un bagaglio di esperienze entusiasmante”.


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mick talbot
mick talbot
4 anni fa

Un ringraziamento anche da me, che sono ai suoi antipodi politicamente ( facciamo finta che questo conti ancora qualcosa … )
Noto però che non è mai stata citata e tanto meno rigraziata una delle figure che maggiormente hanno fatto per il Filadelfia, ossia Giuseppe Sbriglio.

Speruma torni Baffone
Speruma torni Baffone
4 anni fa

È lo stesso attegiamento che ha Salvadori dalle cui parole c’è un ghiaccio verso il Torino Tv. Beccaria invece Braccino lo manda regolarmente a … Ma come si fa a non capire che il Toro doveva essere il principale investitore nel Fila, non doveva essere un campetto alla Pro Vercelli… Leggi il resto »

Giancarlo (Gianky1969)
Giancarlo (Gianky1969)
4 anni fa

Bravo

abc1960
abc1960
4 anni fa

come si può notare ringrazia tutti tranne braccino ……………..

Pulici in visita al Filadelfia: emozione per il bomber del Torino

Le maglie per il Filadelfia: la proposta di due Toro Club