Seduta a porte chiusa al Filadelfia in programma per oggi: il Torino ritrova Lukic, mentre Izzo e Damascan sono in dubbio per Liverpool

Si sta preparando, il Torino, per la prima ufficiale della prossima settimana, in Coppa Italia. Ma prima ci sarà ancora il Liverpool da affrontare in amichevole, e sarà un incontro davvero prestigioso. Così, oggi, al Filadelfia, i granata avranno in programma una seduta principalmente tattica, dove si proverà qualche ulteriore schema da utilizzare contro la squadra allenata da KloppMazzarri continuerà a insistere sui due moduli: 3-5-2 e 3-4-3, e intanto può contare su un progressivo recupero a centrocampo di Lukic. Più indietro sono invece IzzoDamascan: entrambi rischiano di non esserci per l’Inghilterra. La seduta di oggi sarà a porte chiuse al Filadelfia: si resta in attesa, quindi, di novità da parte de Torino per ciò che riguarda l’infermeria.


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Lovi
Lovi
3 anni fa

La società ha davvero capito il significato del Fila: complimenti. Siam passati dalle nobili macerie al campetto blindato costruito in economia (spogliatoi che si allagano quando piove). Per fortuna ci sono le nuove maglie granata con la banda laterale bianca che continua sui pantaloncini a rendere onore alla tradizione.

Giankjc (Gianky1969)
Giankjc (Gianky1969)
3 anni fa
Reply to  Lovi

Bentornato Alberto.

tore110
tore110
3 anni fa

Mi auguro caro Walter che tu ottenga buoni risultati quest’anno , che le tue tattiche sopraffine e ineffabili plasmino una signora squadra , gli alibi sono finiti , gli allenamenti a porte chiuse proseguono perfino nel pre-campionato .

Giankjc (Gianky1969)
Giankjc (Gianky1969)
3 anni fa

“Walter Mazzarri, head coach of Torino FC”
Quello che l’anno scorso ha mandato uno a spiare gli allenamenti di Maran…. lo stratega della tattica moderna da insegnare nei sottoscala. Un altro che sa cos’era il Toro.

Torino, oggi la ripresa al Filadelfia: seduta a porte chiuse

Filadelfia, seduta pomeridiana per il Torino: Damascan e Izzo a parte