Ivan Juric presenta Cremonese-Torino alla vigilia della terza giornata di campionato, quella che vedrà i granata impegnati allo Zini

Conferenza stampa di presentazione di Cremonese-Torino per Ivan Juric. Il tecnico granata affronterà i temi nella vigilia in vista della partita in programma allo Zini domani alle 18.30. Subito sull’avversaria: “Penso che sia un’ottima squadra, che ha fatto un grandissimo mercato in base a quello che Alvini vuole mettere in campo. Giocano con ritmo e gamba, accelerazione, sono giocatori scelti per quel tipo di calcio, sono curioso di vedere se la mia squadra sarà in grado di tenere questi ritmi”. Sulle motivazioni e sui rischi di prenderla sotto gamba: “Se siamo rilassati prendiamo cinque gol, molto semplice. Il gioco di Alvini è simile al nostro, come pressione, verticalizzazione, quei giocatori che hanno interpretano quel sistema in modo perfetto”, ha spiegato il tecnico. “Domani la partita con la Cremonese sarà di alta intensità e sono curioso. Le rotazioni per le prossime partite? Ora sono concentrato solo su domani.

Su Alvini

“L’ho visto a Perugia lo scorso anno, ho trovato aspetti simili a me e a Gasp, mi è piaciuto molto. Per fare questo gioco devi essere un po’ pazzo. Non ho seguito come era prima o come sia cresciuto, questo non lo so, ma oggi vedo un allenatore che mi piace molto, come vuole prendersi la partita, mi ha fatto una bellissima impressione, vuol dire che devi pure saper allenare per poi portare in campo questo gioco”.

Juric sulla formazione

Sulle scelte e sulla settimana: “Vediamo ancora oggi, non ci saranno grandi cambiamenti, ci penseremo un po’ però penso di non fare grandi cambiamenti. La settimana è stata normale, abbiamo lavorato bene, non abbiamo avuto grandi problemi”.

Juric su Vlasic

“Vlasic? Aveva dati migliori dal punto di vista atletico rispetto agli altri. Ha alta potenza, come corsa è arrivato pronto. Sia lui che Radonjic e Miranchuk non hanno fatto bene ultimamente e ci auguriamo facciano bene. Domani sarà diversa la partita rispetto alla Lazio, abbiamo lavorato su questo con lui e con tutti, speriamo di non patire quel tipo di calcio. Quello che abbiamo preparato settimana scorsa è stato completamente diverso da questa settimana, per interpretazione della gara e posizioni. Vlasic si allena bene, fisicamente sta bene”.

Juric sui punti di forza e deboli

“L’interpretazione con la Lazio è stata buona, la fragilità è che rispetto allo scorso anno siamo a livello molto basso, abbiamo perso, anche giocando la partita quasi perfetta abbiamo concesso molto in situazioni in cui non bisogna concedere”.

Juric su Lukic

“Lukic sta benissimo. Per me è un grandissimo ragazzo, gah avuto un corto circuito, siamo tutti perdenti in quel senso, come lavoro e comportamento è stato eccezionale, ora io faccio scelte tecniche. In mezzo al campo con la Lazio mi sono piaciuti Ricci e Linetty, non ho nessun problema con lui, lavora alla grande, vuole riconquistare il posto”.

Juric su Schuurs

Sull’inserimento di Schuurs in un reparto in cui si pretende molto:“Non pretendiamo molto, anzi… Abbiamo cominciato con lui, vediamo piano piano”.

Sulla difesa a tre

Boban in una intervista ha criticato chi gioca a tre: “Io penso che veramente parlando tatticamente, il Milan contro di noi qui ha giocato a tre, il terzo difensore era Kessie e marcava a uomo Pobega, era una difesa a tre propositiva, vai a caccia, esci fuori. Boban penso si riferisca al 3-5-2 italiano, per forza sei basso in quel caso, se non rischi e vai sui come facciamo noi o la Cremonese, o l’Atalanta o il V Verona lo scorso anno. Sono interpretazioni diverse, ci sono squadre sia a 4 che a 3 che giocano un calcio propositivo, che fanno un calcio dinamico e offensivo. Non dipende dall’impostazione della difesa. In Italia cominciano ad esserci allenatori che rischiano di brutto e lo spettacolo ne guadagna”.

Sul centrocampo (e su Pobega)

“Non lo so, non posso rispondere, penso che sui calci piazzati siamo bassi, poi non rischiamo a reggere in certe situazioni, noi allenatori vediamo queste cose. Pobega è un gocatoe che ti dava tanto a livello di piazzati, eviti di prendere gol e lanci lunghi dove lui poteva prenderla di testa, senza dimenticare l’aggressività. Senza di lui, senza Bremer, senza Belotti, abbiamo perso molto e in certe partite certi aspetti sono determinanti. Il mio calcio è molto chiaro, le caratteristiche sono chiare, dal mercato non mi voglio aspettare niente, so cosa voglio da ognuno dei miei giocatori e voglio questo. Quello che mi piace della Cremonese è la scelta fatta per i giocatori. Sanno di giocare così e prendono giocatori scegliendo bene, giocatori adatti per le caratteristiche del gioco di Alvini. Sarà molto difficile”.

Juric su Ricci

“Ricci? Ragazzo spettacolare innanzitutto, lavora come un pazzo, non sarà mai un incontrista totale perché non lo è. Ha messo muscoli, ha perso massa grassa, ha lavorato tanto su certi aspetti. Eccelle in altre doti, come visione del gioco, muovere la palla in due o tre tocchi. Deve migliorare in altre e cercare di completarsi al massimo“.

Sull’attacco

“Radonjic in quattro anni non ha mai fatto tre partite di fila di 90 minuti, si è messo a disposizione, vogliamo portarlo al massimo, vogliamo che sia continuo. Vogliamo che Sanabria faccia tanti gol, che Pellegri faccia partite da 90 minuti ed esploda, che Vlasic torni ai suoi livelli. Non abbiamo certezze, della serie Immobile 25 gol all’anno, noi vogliamo che tutti esplodano, non so se riusciremo. Radonjic non ha mai avuto continuità, non sappiamo quando potrà esplodere”.

La Lazio ha corso 10 km più di noi, il loro modo di correre era dispendioso ma pure una alta disponibilità di giocatori che non ci ha permesso il dominio né di creare certe situazione. Penso sia l’unica squadra che abbia fatto questi chilometri

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
conferenze stampa home

ultimo aggiornamento: 26-08-2022


76 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa
1 mese fa

Domani sarà dura, la Cremonese ha fatto penare Viola e Roma. Occhi aperti!

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa

Hai ragione. Tra l’altro sono tutte formazioni diA, i giocatori per far male li hanno tutti!!! Poi certo, i valori sono diversi PS Ma il Monza, il fortissimo Monza, quello che secondo “i soliti” qui doveva asfaltarci alla prima, quelli che “loro si che il mercato” “loro si che l’organizzazione”,… Leggi il resto »

Fabio (febius6)
Fabio (febius6)
1 mese fa

E se fra 35 partite il Monza dovesse ritrovarsi davanti all’effecì, verrai qui ad evidenziarlo o ne bastano tre per un giudizio definitivo?

granata13
granata13
1 mese fa

Per me le priorità sono un centrocampista fisico alla pobega, e un attaccante che sa buttarla dentro..poi certo arrivasse anche praet tanta roba..davanti io continuo a fare il nome di piatek, per chi dice che non ci serve una punta, dico che juric pare non pensarla cosie che l anno… Leggi il resto »

Steppenwolf
Steppenwolf
1 mese fa

Juric è molto interessante da ascoltare perchè dice quello che pensa e, anche quando si sforza di essere diplomatico, finisce per essere caustico. La descrizione delle scommesse in attacco è stata bellissima e rispecchia la realtà: si tratta di 4 scommesse (Sanabria non segnerà mai come un pazzo ma il… Leggi il resto »

mik69
mik69
1 mese fa
Reply to  Steppenwolf

Infatti Vagnati è un incompetente yes man , e se i due sono stati presi per fare plusvalenze a me frega eccome, altro che poco importa io spero che siano forti e ci servano per vincere le partite in campo.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa
Reply to  mik69

E mentre l’incompetente Vagnati fa un mercato “da pez zenti, da barboneggiatori, da yes man ,ecc ecc” il fortissimo Monza, fa super mercato, super organizzazione, super competenti e bla bla bla E qquindi alla prima ci seppelliranno di gol, e a fine campionato magari andranno inEuropa, mentre nooi dritti piombati… Leggi il resto »

mik69
mik69
1 mese fa

E ricominci…lo stai scrivendo dappertutto questo post sul monza. A me del monza sai quanto mi frega? Meno di zero

mik69
mik69
1 mese fa
Reply to  Steppenwolf

E l’ Atalanta viene da anni fantastici, paragonarla al Toro di TDC è blasfemia

Steppenwolf
Steppenwolf
1 mese fa
Reply to  mik69

E chi non avrebbe voluto che Percassi fosse stato tifoso del Toro invece che dell’Atalanta o che Squinzi, come Mapei, ci avesse riscattato dal fallimento al posto di TDC. E magari i Della Valle si fossero interessati a noi. La realtà dei fatti è che nessuno allora si è fatto… Leggi il resto »

mik69
mik69
1 mese fa
Reply to  Steppenwolf

👍👍

R2D2
R2D2
1 mese fa
Reply to  Steppenwolf

Purtroppo i massoni degli Agnelli hanno da una vita reso impossibile (leggi vietato pena il loro annientamento) a chiunque farsi avanti per noi, rendendoci una Atalanta (visto che vi arrapa l’esempio); consentendo solo a pochi inetti di farci vivacchiare ed in particolare regalando loro 6 punti facili a campionato. Credete… Leggi il resto »

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa
Reply to  R2D2

sciocchezze… quando gli ovini erano molto più potenti, qualcosa abbiamo vinto e si vincevano anche più derby… non saremo mai più niente finché ci sarà Cairo !

Sarri: “Contento per la prestazione, non per il risultato”

Alvini: “Simili al Toro per aggressività. Ho grande rispetto”