Le pagelle di Juventus-Torino: non basta un Izzo stratosferico - Pagina 3 di 3 - Toro.it

Le pagelle di Juventus-Torino: non basta un Izzo stratosferico

di Ivana Crocifisso - 3 Maggio 2019

Juventus-Torino 1-1: le pagelle degli attaccanti

LUKIC 7: un gol storico, perché poche volte il Toro è riuscito a bucare la Juve in casa sua. Un gol importante, il gol che cambia la partita dei granata. Quando esce dal campo lascia la squadra ancora in vantaggio (st 33′ AINA SV)

BERENGUER 6: sarà stato il gol al Milan a dargli coraggio, ma la spensieratezza e l’assenza di timore reverenziale fanno la differenza per tutto il tempo in cui resta in campo (st 25′ BASELLI 5.5: fatica ad entrare in partita)

BELOTTI 5.5: per poco non supera il portiere bianconero con un rimpallo fortuito, quando il risultato è ancora sullo 0-0- Fa a sportellate, corre molto e pur non collezionando grandi occasioni dà tutto quello che ha. Stremato ancor prima che la sfida sia vicina a chiudersi.

All. MAZZARRI 7: ci prova, si avvicina a quello che sarebbe stato un colpaccio perché mai nessuno dei suoi predecessori è riuscito a vincere qui allo Stadium. Conferma dieci undicesimi della squadra che ha battuto il Milan, non può farlo in difesa eppure sceglie Bremer, senza snaturare il suo gioco. Gli va bene fino all’84’.

Arb. Orsato 7: finalmente un arbitro all’altezza.

più nuovi più vecchi
Notificami
tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

Brutto e poco serio il 5 a Bremer….

rimbaud
Utente
rimbaud

Izzo un cuore toro di altri tempi, così come Ansaldi che ha sbagliato tanto , ma perché ha corso come un ossesso . Lukic gol a parte mi ha impressionato per la capacità di disimpegno a centrocampo , berenguer sembra un altro giocatore . Volevano vincerla , era evidente, anche… Leggi il resto »

gix
Utente
gix

Bremer ha fatto una buona partita,da stupidi o incompetenti giudicare una prestazione per un errore…allora se segnava matuidì nel primo tempo che calcia libero sul secondo palo,Izzo avrebbe preso 5,5 ?

rimbaud
Utente
rimbaud

Concordo su Bremer, ha davvero giocato bene e aveva avversari scomodi. L’errore rimane purtroppo, ma non deve pregiudicarne il suo impiego futuro.