Al 21′ la rete di Radonjic, poi nel secondo tempo il Torino dilaga con Pellegri, Schuurs e Zima: granata agli ottavi

Missione compiuta per il Toro. Battuto il Cittadella, ora la squadra di Juric troverà il Milan agli ottavi di finale, esattamente come due stagioni fa, ultima volta in cui i granata hanno superato l’ostacolo dei sedicesimi (dodici mesi fa il ko con la Samp). Quattro gol, due di questi messi a segno da difensori. Un Torino che ha fatto poco turnover dimostrando di volere andare avanti nella competizione. 

Primo tempo: la sblocca Radonjic

Juric sorprende tutti. Un anno fa a Genova contro la Sampdoria il Toro di Coppa Italia era uscito in maniera abbastanza repentina dai sedicesimi di finale, quando il croato aveva schierato una formazione abbastanza rivoluzionata, con tanto di Rincon al centro della difesa e Zaza – sempre ai margini – in attacco. Stavolta, forse chissà deluso per il derby, l’allenatore schiera una formazione molto vicina a quella titolare. In porta c’è Milinkovic, davanti i trequartisti sono Vlasic e Radonjic. Riposano Djidji e Rodriguez, tornano dal 1′ Singo, Vojvoda e Ricci. I cori, sin dal fischio d’inizio, sono tutti per Cairo. O meglio, contro Cairo, invitato a vendere il Torino, senza citare quelli più coloriti. In campo intanto si gioca: la prima occasione capita a Schuurs al 5′, con il colpo di testa che si infrange sulla traversa. Gioca il Toro ma pure il Cittadella si fa vedere dalle parti di Milinkovic-Savic, come al 20′ quando serve una parata del serbo per il colpo di testa di Tounkara. Passa un minuto e il Torino va in gol: fa tutto Radonjic, uno dei più attivi dei primi venti minuti, accentrandosi e tirando da fuori senza lasciare scampo al portiere avversario. Conclusione sotto l’incrocio e granata avanti. Preme la squadra di Juric a caccia del raddoppio ed è il Toro a controllare la partita. Al 37′ primo cambio per il Cittadella: si fa male Felicioli, al suo posto Donnarumma. Al 42′ conclusione piuttosto debole di Magrassi. Dopo un minuto di recupero si va negli spogliatoi col Toro avanti 1-0.

Secondo tempo: il Toro dilaga

La ripresa si apre con un doppio cambio per il Cittadella, mentre il Toro si ripresenta con lo stesso undici dei primi 45’. E come già nel primo tempo, anche il secondo inizia con i cori contro il presidente Cairo. Il risultato cambia dopo dieci minuti: Pellegri fa gol ancora una volta in Coppa, dopo aver segnato la sua unica rete col Palermo, ad agosto. Il Toro, avanti 2-0, controlla, Juric inizia con i primi cambi. Dentro Karamoh per Radonjic al 17’, poi addirittura tre le sostituzioni al 28’. In campo Lazaro, Adopo e Seck. A segnare però è un difensore, Perr Schuurs, che fa 3-0 al 31’. Il poker lo serve Zima, saltando di testa da angolo battuto da Lazaro. Al 36’ spazio anche per Garbett, che non aveva ancora esordito in questa stagione. La partita scivola via senza sussulti: il Toro si qualifica agli ottavi dopo un anno di assenza. 

Nemanja Radonjic
Nemanja Radonjic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-10-2022


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
1 mese fa

No. Col Milan non sono le partite da vincere. Contro la squadra del cuore, MAI.

forzapupi
forzapupi
1 mese fa

grande vanja!!!

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa
Reply to  forzapupi

GRANDE VANIA !!!

Torino-Cittadella 4-0: il tabellino

Le pagelle di Torino-Cittadella: Zima e Schuurs diventano bomber, Pellegri re di Coppa