Barreca, il Toro ha bisogno di te: quattro partite per tornare grande

0
Barreca
CAMPO, 22.10.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Antonio Barreca

Il terzino ha vissuto un avvio di stagione sfortunato, condizionato dal problema muscolare agli adduttori: l’infortunio di Ansaldi potrebbe rilanciarlo

Questo Toro ha bisogno di punti fermi. Troppe incognite aleggiano sulla squadra di Mihajlovic: dal rendimento di Niang, alla condizione di Belotti, passando per l’intermittenza di Ljajic. Una di queste è stata certamente la situazione di Barreca, titolare inamovibile nella stagione scorsa – la prima in Serie A – e fermato da un fastidioso infortunio nei mesi scorsi. L’infiammazione agli adduttori, infatti, si è presto rivelata più annosa del previsto. Risultato? Otto partite fuori, una delle quali dovuta all’espulsione della sfida contro la Fiorentina e solo tre presenze dal primo minuto. Dopo il rientro parziale nelle sfide contro i viola e contro la Roma, infatti, il problema si è riacutizzato, costringendo il terzino ad un lavoro di recupero ulteriore. Sabato, contro l’Atalanta, è arrivato l’atteso rientro per effetto dell’uscita forzata di Ansaldi.

Già, Ansaldi. Proprio il suo infortunio – per il quale si sottoporrà ad ulteriori esami tra due settimane – potrebbe rilanciare Barreca. Mihajlovic ha grande stima del suo numero 23 e con ogni probabilità lo schiererà già dalla prossima sfida contro la Lazio, nonostante l’errore con il quale ha causato il pareggio di Ilicic nella gara contro i bergamaschi. Ma d’altronde la condizione, con i soli 90′ accumulati in Primavera e con il clima decisamente poco favorevole per un ingresso a freddo, non poteva essere delle migliori. Di fronte, ci sono ora le quattro partite finali del girone d’andata: quattro partite per raddrizzare una stagione nata sotto cattivi auspici. E per tornare un punto fermo di questo Toro.