Blackstone ancora contro Cairo e Rcs: “Bugie sugli eventi”. E il fondo chiede i danni

di Francesco Vittonetto - 30 Gennaio 2019

Nuovo capitolo della contesa tra il fondo Blackstone e il presidente del Torino e di Rcs Urbano Cairo: al centro la cessione della sede del Corriere della Sera

Davanti alla Corte Suprema di New York, la disputa tra la Rcs di Urbano Cairo e il fondo Blackstone si appresta ad entrare nel vivo. Al centro del contendere c’è la trattativa, risalente al 2013, per la cessione della sede storica del Corriere della Sera di via Solferino a Milano dalla società presieduta dal numero uno del Torino al fondo statunitense. Secondo quanto riportato da La Stampa, il fondo avrebbe presentato al giudice Saliann Scarpulla – che ora dovrà sentenziare se ha o meno la giurisdizione per esprimersi – un “Amended complaint” nel quale l’avvocato Aaron Marks “accusa la Rcs e il suo presidente Urbano Cairo di aver mentito sulla sequenza degli eventi, e di aver fatto ricorso ad un arbitrato di Milano non previsto dal contratto. Quindi chiede di condannarli a pagare i danni”.

Rcs, scontro Cairo-Blackstone: la disputa e la richiesta di danni

Danni che, secondo le stime del quotidiano, si dovrebbero aggirare oggi attorno a una cifra superiore ai 100 milioni a fronte di una richiesta di partenza di 500mila. Come riportato su queste pagine a metà novembre (lì potete leggere anche un riassunto dell’intricata vicenda), Rcs si era rivolta ad un arbitrato milanese per rendere invalida la transazione da 120 milioni dell’immobile in questione al fondo americano, accusando Blackstone di aver approfittato delle condizioni economiche in cui versava la società nel 2013. In tutta risposta il fondo, in un documento consegnato al giudice, ha definito le azioni di Rcs “spurie, maliziose e da estorsione”. La disputa, oltre che sull’arbitrato, verte come anticipato sulla giurisdizione della Corte Suprema: valida secondo Blackstone, ma non secondo la società di Cairo.

Il fondo Blackstone chiede la condanna di Rcs e Cairo

E in più c’è la questione centrale, quella della trattativa del 2013 e quella della lettera di Cairo del luglio 2018 che, a dire di Blackstone, avrebbe boicottato la cessione degli immobili ad Allianz Real Estate. Come riporta La Stampa, però, Cairo avrebbe fatto sapere di aver informato Blackstone già nel marzo 2018 della non validità della cessione. Tesi negata con forza dall’avvocato del fondo, che ha domandato alla Corte di condannare Rcs a pagare i danni di cui sopra più quelli punitivi che stabilirà il processo.

più nuovi più vecchi
Notificami
sofferenza (il Guru a Cittadella)
Utente
sofferenza (il Guru a Cittadella)

Interessante questo articolo quando è lui a comprare a prezzi di saldo va Tutto bene quando invece sono gli altri a comprare della roba sua a prezzi stracciati allora apriti cielo

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Qualsiasi circostanza che induca l’affarista compulsivo e anaffettivo a lasciare la carcassa, è gradita.

Bagna cauda
Utente
Bagna cauda

Urby fossi in te un pensierino e una grattatina perché no.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Non lo farebbe per timore di consumare il tessuto.
Mica vorrai fallire?