Mazzarri al bivio: in Brescia-Torino si gioca la panchina

Il bivio di Mazzarri: a Brescia il tecnico si gioca la panchina

di Francesco Vittonetto - 8 Novembre 2019

Al “Rigamonti” Mazzarri si gioca tutto: i punti per allontanare l’esonero. Ma in caso di k.o. Cairo può chiamare Gattuso

Gli innegabili segnali di ripresa che il Torino ha mostrato nel derby hanno ridotto ma non eliminato le increspature del mare in cui sta navigando Walter Mazzarri. A Brescia sarà la sua partita, ancor più di quanto non lo fosse la stracittadina contro la Juventus. Dopo due sconfitte consecutive, un solo punto nelle ultime quattro e un gol segnato nelle ultime cinque, al suo Toro servono i punti. Ma soprattutto servono al tecnico di San Vincenzo, confermato da Cairo in più di un’occasione ma la cui panchina è comunque traballante. E potrebbe cadere specie in caso di nuova sconfitta al “Rigamonti”. Scenario, questo, che relegherebbe i granata ai bassifondi della classifica: il terzultimo posto dista appena tre punti già adesso e si avvicinerebbe ulteriormente qualora le Rondinelle (al momento penultime) dovessero ottenere il successo.

Mazzarri, a Brescia ultima chance

Oggi alle 14, intanto, il tecnico tornerà a parlare alla vigilia di una sfida dopo il silenzio che aveva preceduto sia la trasferta di Roma che il derby. La sua è stata una settimana intensa. Iniziata con un acceso dibattito con un tifoso (“Io ho la coscienza pulita”, aveva ribattuto WM alle critiche giunte dagli spalti) e proseguita con il lavoro nel fortino-Filadelfia.

Torino, Cairo monitora Gattuso in caso di cambio

Sabato alle 15 sarà tutto o niente. E i rischi, per Mazzarri, sono reali. Se non altro perché la sosta che giungerà subito dopo la sfida del “Rigamonti” potrebbe permettere al club un cambio in panchina più morbido: la partita successiva, quella contro l’Inter, arriverà infatti solo il 23 novembre. Il nome che Cairo sta monitorando per l’eventuale sostituzione in corsa è quello di Rino Gattuso. Ma prima, a Brescia, ci sarà da vedere all’opera la reazione di Mazzarri. Che è a un bivio: o svolta o addio Toro.

più nuovi più vecchi
Notificami
bmarco
Utente
bmarco

Un posto in bocciofila a San Vincenzo te lo trovano di sicuro, lì i punti con il boccino li fai veloce. A mai più rivederci.

Bagna cauda
Utente
Bagna cauda

Noi ci siamo già giocato il fegato

granataenientepiu
Utente
granataenientepiu

Mah io credo che domani pomeriggio si affronteranno due squadre ( e due allenatori) che si cagheranno addosso di perdere. Un pareggio ci può stare. Poi ci sarà la sosta con le solite interviste fatte di illusioni e cazzate varie di uolter e del por.co di Masio. Rimango della mia… Leggi il resto »