Cairo: "Non vendo nessuno". Pochi mesi dopo... quattro cessioni, nessun acquisto - Toro.it

Cairo: “Non vendo nessuno”. Pochi mesi dopo… quattro cessioni, nessun acquisto

di Andrea Piva - 1 Febbraio 2020

Da maggio a settembre Cairo ha ripetuto di ispirarsi al Grande Torino e di voler tenere tutti: ma Falque, Bonifazi, Parigini e Laxalt ora sono andati via

“Non vendo nessuno” aveva promesso Urbano Cairo la scorsa estate. E l’ha promessa l’ha mantenuta, non cedendo nemmeno di fronte all’ammutinamento di Nicolas Nkoulou. Ora, però, a distanza di pochi mesi quella promessa si è sgretolata con quattro cessioni (e nessun acquisto): Iago Falque e Vittorio Parigini sono andati al Genoa, Kevin Bonifazi alla Spal e Diego Laxalt (l’unico giocatore di movimento, oltre a Simone Verdi, arrivato la scorsa estate) è tornato al Milan. La promessa del presidente valeva quindi solo per la sessione estiva di mercato? Nei fatti così è stato ma questo cozza con un’altra frase più volte ripetuta sempre da Cairo da maggio in poi: “Mi ispiro al Grande Torino”.

Calciomercato Torino: Cairo vende ma non compra

Il patron granata aveva spiegato di voler operare sul mercato come faceva Ferruccio Novo, confermando di anno in anno i giocatori più importanti e aggiungendo un paio di innesti alla volta (ma uno, Laxalt, lo ha di fatto bocciato). Quattro mesi dopo, però, il progetto di Cairo è andato in fumo. E se la cessione di Vittorio Parigini può essere perdonata, considerato che di fatto era da mesi fuori rosa, le altre non solo smentiscono la promessa fatta da Cairo, ma sono di più difficile comprensione.

Falque in questa stagione non è mai stato realmente disponibile a causa di due infortuni: il Torino ha scelto di cederlo in prestito (con la speranza che il Genoa non lo riscatti) in modo che possa giocare con maggiore continuità e tornare poi la prossima estate di nuovo in forma. Una scelta che però ha perso totalmente di senso nel momento in cui al suo posto non è stato acquistato nessuno. Con la partenza di Laxalt, poi, si è snellito ancora di più un centrocampo già ridotto all’osso: ora sono sono solo tre i terzini in rosa, ma Mazzarri non ha più a disposizione un elemento che avrebbe potuto giocare anche come mezzala. Infine Bonifazi, giovane difensore trattenuto in estate e ceduto, di fatto a titolo definitivo (la formula è quella del prestito con obbligo di riscatto), adesso.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Un poveraccio allo sbando, speriamo che gli buchino tutti i paracadute. Il problema è che di suo mi sa che sa fare pochino, quindi se, come pare, lo lasciano al suo destino…. puffff, alé!

GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
Utente
GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)

il problema non è chi ha venduto. nessun titolare, nessun big il problema è chi ha preso: nessuno il problema è la rosa: Insufficiente in 3 reparti su 4 il problema è mazzarri ancora in giro il problema è che non si è speso davvero per la primavera il problema… Leggi il resto »

ciribiri
Utente
ciribiri

Proviamo a metterla in positivo: Ipotizzando che Mazzarri sia arrivato al capolinea possiamo pensare che , visto che lastagione è ormai compromessa,almeno per l’ obiettivo minimo(EL), si è deciso di congelare il “progetto” ed evitare inutili investimenti suggeriti dall’ attuale direzione tecnica…identificare e prendere accordi con nuovo tecnico che avrà… Leggi il resto »

Pedric
Utente
Pedric

Prova a prestargli 10 euro vedrai che li prende.