Nove punti per raggiungere il rinnovo automatico e Cairo lo elogia: Nicola ha conquistato tutti e vede più vicino un futuro al Toro

“Io con Nicola mi trovo molto bene, lo conosco da 16 anni, da quando cominciammo il 2 di settembre”. Dichiarazioni, quelle del presidente del Torino Urbano Cairo, che in una giornata come quella di ieri, dedicata interamente al Grande Torino e al ricordo degli Invincibili, non sono passate di certo inosservate. Prove tecniche per un’eventuale ufficialità del rinnovo del tecnico? E’ indubbiamente presto per dirlo, tuttavia, le dichiarazioni del presidente Cairo che, a margine delle celebrazioni a Superga evidenziano un rapporto più che buono, un rapporto che va la di là della semplice neessità di trovare qualcuno in grado di traghettare i granata fuori da una stagione da incubo e proiettarla direttamente verso il prossimo campionato. Mantenendo possibilmente la Serie A. “E’ una persona splendida, un ragazzo d’oro – ha detto il patron granata a margine delle celebrazioni su Superga, dopo la lettura dei nomi di Mazzola e compagni. Una persona che ha un temperamento notevole, delle idee calcistiche che mi piacciono quindi direi che tutto procede bene”.

9 punti per il rinnovo automatico

Non si sbilancia oltre il presidente Cairo che ammette, “del futuro non parliamone adesso ma direi che con lui il rapporto è molto buono“. Non conferma né smentisce, dunque, la possibilità di poter vedere Davide Nicola sulla panchina granata anche la prossima stagione come i tanti tifosi, nella giornata di ieri ma non solo, hanno chiesto a gran voce al diretto interessato. Tuttavia, una prima conferma il tecnico la potrebbe ottenere direttamente dal campo. E non solo in termini di salvezza.

Al Torino, infatti, mancano 9 lunghezze per raggiungere una media punti di 1,5. Un traguardo che, se da un lato può essere decisivo e determinante da un punto di vista di classifica e salvezza, dall’altro permetterebbe proprio a Davide Nicola di ottenere il rinnovo automatico del contratto. Non una certezza di permanenza, è vero, ma il tecnico piemontese sembra aver fatto breccia non solo nel cuore dei tifosi. Il temperamento e la determinazione che ha mostrato in campo in questi pochi mesi granata (e i risultati gli danno ragione) sembrano aver colpito lo stesso Cairo che pur rimanendo sul vago non esclude di poter proseguire la strada intrapresa lo scorso gennaio. Dopo squadra e tifosi, dunque, il tecnico ha conquistato anche il presidente: la strada, adesso, sembra essere un po’ meno in salita.

Davide Nicola, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and Parma Calcio.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-05-2021


8 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tore110
tore110
4 mesi fa

In serie A non l’hai confermato Paiasu !

Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
4 mesi fa

mah, parole della pantegana, suona un pò come “Nicola stai sereno”, a me invece Davide piace davvero! FORZASEMPREVECCHIOCUOREGRANATA!

Troposfera Granata
Troposfera Granata
4 mesi fa

Verona, Spezia e Benevento potrebbero portare i 9 punti sperati, anche se mi sembra fantascienza. Preferirei comunque pareggiare con tutte e tre, ma vincere contro la Lazio, per stoppare i sogni di gloria del loro presidente e di mister_simpatia_inzaghi. Saremmo comunque a 40 punti, salvi.

Torna Mandragora, ora Baselli dovrà sgomitare: ha bisogno di continuità

Segna per primo e vince: il Toro di Nicola ha superato il difetto più grande