Gli inizi ad Olomouc, per approdare al Toro: David Zima è pronto a portare avanti al tradizione sportiva di famiglia

L’emergenza in difesa del Torino è stata colmata. Il profilo ideale individuato da Vagnati e portato sotto la Mole è David Zima, centrale classe 2000 originario della Repubblica Ceca. La sua giovane età, unita alla qualità ha infatti avuto la meglio, convincendo i granata a consegnarlo a Juric al posto di Lyanco per 5 milioni. La massima Serie italiana, è un buon tassello da aggiungere al bagaglio d’esperienza dell’ormai ex Slavia Praga, che porta avanti la tradizione di famiglia sul fronte sportivo. Anche il padre vanta infatti una carriera importante ma in uno sport diverso. È infatti un volto noto dell’hockey su ghiaccio, dove ha giocato nel ruolo opposto a quello del figlio: il fronte d’attacco era il suo habitat naturale e lo ha visto ottenere risultati importanti anche con la Nazionale ceca. Ora però la palla passa a David.

David Zima: la carriera

Il fiume Morava attraversa Olomouc, città natale di David Zima. Il classe 2000 dà i suoi primi calci al pallone nella squadra locale, il Sigma Olomouc. Finite le giovanili, passa in prima squadra nella stagione 2019-2020, esordendo ufficialmente il 9 ottobre contro il Dukla Praga in coppa nazionale. Solo due presenze per lui nel corso della stagione bianco-blu, che termina però a gennaio. Il poco spazio ottenuto lo convince a passare allo Slavia Praga, club che gli vale il salto di qualità definitivo nell’immediato. In poco tempo, viene inserito titolare, e si aggiudica 12 presenze contornate da un gol. L’anno successivo resta a Praga e raggiunge le 33 presenze totali. Sul fronte Nazionale, dopo l’Under-19 e l’Under-21, nel 2020 Zima ottiene la prima convocazione in quella maggiore, per esordire poi a marzo 2021 contor l’Estonia.

Le caratteristiche tecniche di Zima

Nonostante la giovane età, David Zima vanta un fisico ben strutturato. Un metro e novanta di possenza gli garantisce infatti la gusta stazza per impedire la manovra avversaria. Abile nella costruzione di gioco, resta un profilo interessante in prospettiva per Juric. Vanta una buona capacità nella lettura della manovra avversaria. Centrale naturale, in passato è stato impiegato anche come terzino destro, nonostante la scarsa velocità, unico neo a livello prestazionale. Il tecnico croato potrà perciò ben presto affidarsi a lui in caso di necessità.

David Zima
David Zima
TAG:
evidenza home

ultimo aggiornamento: 31-08-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
25 giorni fa

Quindi, lasciando perdere la tragedia in porta, pure in difesa siamoappostocosi. 137 gol presi in due campionati, vanno via n’koulou e lyanco, izzo è un rebus e basta zima per mettere la difesa apposto. Direi bene

gpt71
gpt71
25 giorni fa
Reply to  ardi06

già aver eliminato dall’equazione lyanco é un upgrade….

T9
T9
25 giorni fa
Reply to  ardi06

Intanto il portiere non ha ancora cappellato, è solo una tua speranza per poi venire qui a scrivere gne gne gne …. concentrati su ciò che fa e smettila di tifargli contro solo perchè hai deciso tu (non si sa ben con quali competenze) che fosse uno scarpone; In secondo… Leggi il resto »

WGranata76
WGranata76
25 giorni fa
Reply to  T9

Quindi secondo te un portiere di 202 cm ben strutturato fisicamente e che impegna bene la porta è incolpevole sul gol di Muriel e di Gonzalez? Tiri che erano prevedibili come direzione, ad altezza spalle e sul suo palo? Probabilmente abbiamo idee diverse su cosa sia un buon portiere. Sugli… Leggi il resto »

T9
T9
25 giorni fa
Reply to  WGranata76

Assolutamente si

WGranata76
WGranata76
25 giorni fa
Reply to  ardi06

Se non prendono Mustafi all’ultimo, ma al momento sembra improbabile per le richieste esose dello stesso giocatore. Comunque così non siamo a posto, manca sempre un regista difensivo, non lo è ancora Bremer e non lo sono gli altri in grado di dettare coordinare tempi e linea difensiva, ma per… Leggi il resto »

Toro, che tegola: Belotti rischia un lungo stop (e il derby)

Torino, striscioni contro Cairo davanti alla sede del club