Il candidato sindaco di Torino Damilano ha parlato della possibilità di Ventura come assessore allo Sport, qualora venisse eletto

Il candidato sindaco di Torino Paolo Damilano intervenuto a Grp si è espresso sull’indiscrezione che filtra da qualche settimana, ovvero in caso di vittoria la possibile nomina di Gian Piero Ventura come assessore allo Sport. Damilano infatti ha dichiarato: “Conosco bene Ventura, come ho avuto modo di conoscere Mihajlovic e come conosco Massimiliano Allegri oltre a diversi giocatori di Toro e Juve”. Il rapporto tra Ventura e Damilano nasce negli anni in cui Ventura era l’allenatore del Toro e Valmora, marchio di proprietà della famiglia Damilano, sponsor della squadra.

Le parole di Damilano su Ventura

Damilano sull’ex allenatore del Toro e della Salernitana ha aggiunto: “Ventura ha una grande esperienza nel mondo dello sport, non è solo un allenatore ha anche fatto il corso che una volta si chiamava Isef, ed ha una grande passione nei confronti dello sport in generale. Ventura ha lavorato tanto con i giovani e con i ragazzi. Con lui ne ho già parlato. Se dovesse capitare l’occasione e se Ventura non stesse allenando, potrebbero esserci della situazioni e delle posizioni per una persona come lui all’interno di una macchina così importante come quella comunale, per poter dare il proprio contributo”.

Gian Piero Ventura
Gian Piero Ventura
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 21-06-2021


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
3 mesi fa

Così potrebbe segnalare a cairo le giovani promesse del bacino piemontese.

Guevara2019
Guevara2019
3 mesi fa

Eh sti c…zi dicono a Roma, non ho mai votato il caimano da sempre e dovrei votarlo ora?
Meglio non continuare, per la mancanza del mercato della cairese, si danno pure alla politica qui, che disperazione!

Ultrà
Ultrà
3 mesi fa

“naturalmente devi dire, forza Juve e forza Torino…”

Moreno Longo: “Belotti? Fatico a vederlo con una maglia diversa da quella granata”

Torino, un rinnovo e nulla più: è calma piatta